Uova di Pasqua 2021: i 3 migliori prodotti sul mercato

Ecco i 3 migliori prodotti sul mercato secondo l'analisi di QualeScegliere.it: rapporto qualità/prezzo uova di cioccolato.

di , pubblicato il
Ecco i 3 migliori prodotti sul mercato secondo l'analisi di QualeScegliere.it: rapporto qualità/prezzo uova di cioccolato.

Manca poco a Pasqua e le uova di cioccolato stanno già affollando gli scaffali dei supermercati. Proprio per questo uno studio di Qualescegliere.it ha spiegato quali sono le caratteristiche nutrizionali di un buon cioccolato e i fattori che incidono sul prezzo. Il  team ha testato 8 uova di cioccolato al latte, fondente e nocciolato illustrando quali sono gli aspetti da tenere a mente prima di scegliere cosa acquistare.

I migliori 3 prodotti sul mercato secondo il test di QualeScegliere.it

I tre prodotti migliori sul mercato secondo il test di QualeScegliere.it sono:
• il Lindor Extra Fondente di Lindt che viene definito il migliore in assoluto. Il prezzo parte da 18 euro per il formato da 360 grammi ed la soluzione ideale per gli amanti del cioccolato fondente. Contiene infatti il 70% di cacao, ha un ripieno morbido ed una doppia sorpresa,
• c’è poi l’uovo di Pasqua di Chiara Ferragni prodotto da Dolci Preziosi il cui prezzo parte da 10,50 euro per il formato da 280 grammi. Tale uovo si distingue per il miglior rapporto qualità prezzo ed è realizzato con cioccolato al latte finissimo pari al 31%. Acquistandolo si darà anche un aiuto alle persone in difficoltà in quanto una parte del ricavato della vendita sarà dato in beneficenza a favore dell’organizzazione no profit “I bambini delle Fate”,
• ed infine tra le uova pensate per i più piccoli c’è quello Balocco dedicato a Paw Patrol con cioccolato al latte finissimo con minimo il 31% di cacao.

Uova di Pasqua 2021: i dati di QualeScegliere

Secondo i dati di QualeScegliere.it a marzo 2021 sono state soprattutto le donne (71% sul totale) ad aver visitato la guida su quali uova di cioccolato scegliere per Pasqua. Per quanto riguarda l’età, invece, i più attivi sono stati gli utenti tra i 25 ed i 34 anni (per il 27% delle visite) seguiti dai più giovani tra i 18 ed i 24 anni (23%).

I meno attivi sono stati invece quelli che hanno più di 65 anni (6% visite).
Le uova in commercio più popolari sono invece quelle con cioccolato al latte. In merito ad esse la normativa europea prevede che il cioccolato al latte debba avere almeno il 25% di cacao, il 14% di latte o derivati ed il 25% di grassi. C’è poi il cioccolato fondente che deve avere almeno il 35% di cacao di cui il 18% di burro di cacao, quello bianco con almeno il 20% di burro di cacao, il 14% di derivati del latte e massimo il 55% di zucchero e quello alle nocciole. Per la normativa europea quest’ultimo deve contenere almeno un quantitativo di nocciole variabile tra i 20 ed i 40 grammi per 100 grammi di prodotto finale.
I prezzi vanno dai 3 ai 90 euro e sono determinati dagli ingredienti e dalla quantità. Inoltre un loro fattore rilevante è la sorpresa.

Uova di Pasqua: etichetta alimentare

Qualescegliere.it consiglia di leggere sempre con attenzione l’etichetta alimentare per evitare di consumare senza volerlo prodotti con troppi quantitativi di zuccheri o grassi poco salutari. Gli ingredienti base sono la pasta di cacao e lo zucchero ma spesso si usano anche additivi come gli aromi, grassi vegetali e la lectina. Tali sostanze sono più economiche rispetto al brutto di cacao ma ne compromettono il gusto ed aumentano la percentuale dei grassi presenti.
Prima di acquistare l’uovo è importante anche capire se si hanno intolleranze alimentari. Il cioccolato fondente può essere consumato da chi cerca un prodotto senza latte e derivati ma è opportuno comunque acquistarne uno che indichi espressamente “senza lattosio” o “vegan”. Se si è allergici alla frutta a guscio, invece, la situazione è più complicata perché al momento non vi sono prodotti che garantiscono totale assenza di contatto tra prodotto e la frutta a guscio.
Potrebbe interessarti: La patria del cioccolato rischia una nuova guerra civile dopo il boom economico
[email protected]

Argomenti: ,