Ubi Banca diventa Intesa Sanpaolo: ecco cosa cambia per i correntisti

Conto corrente, Iban, carta di credito/debito, servizi digitali: ecco cosa cambia con il passaggio da Ubi a Intesa Sanpaolo.

di , pubblicato il
Ubi Intesa Sanpaolo

Ubi diventa Intesa Sanpaolo. Questo a partire dalla giornata di oggi 12 aprile e le novità saranno tante. In primis verranno accolti da Intesa circa quindicimila dipendenti, 2,6 milioni di conti correnti e 2,4 milioni di clienti. Cambieranno poi numerosi servizi: da quelli digitali all’Iban. Ecco maggiori dettagli su cosa cambierà da oggi per i correntisti.

Intesa Sanpaolo-Ubi: ecco cosa cambia per i correntisti

Oggi Ubi entra a far parte in modo ufficiale del gruppo Intesa Sanpaolo. Lo scorso fine settimana, infatti, c’è stata una grande migrazione informatica dalla rete Ubi a quella Intesa. Ci si chiede quindi cosa cambierà per i correntisti. Ebbene i conti correnti che passeranno alla nuova banca avranno un codice Iban diverso. Niente paura però. Gli accrediti arriveranno lo stesso ad Intesa con le vecchie coordinate anche quelli continuativi e le domiciliazioni. Saranno infatti reindirizzate sulle nuove coordinate. I clienti sono invitati in ogni caso a comunicare il loro nuovo Iban ai beneficiari dei pagamenti e a chi li dispone. In questo modo si eviterà qualsiasi problematica.
Per quanto riguarda le carte di debito e le prepagate, esse funzioneranno fino alla fine del 2021 (31 dicembre) o fino alla scadenza qualora quest’ultima avvenga prima. Prima della scadenza, comunque, Intesa Sanpaolo contatterà i clienti per la sottoscrizione di una nuova carta.

Cosa cambia per i correntisti Ubi Banca-Intesa Sanpaolo

Da oggi Ubi banca diventa Intesa Sanpaolo e come già spiegato saranno molti i cambiamenti. Per quanto concerne la carta di credito Ubi, essa si potrà continuare ad usare fino al 31 dicembre 2021 oppure fino al 30 giugno 2021. In quest’ultimo caso se la carta si usa in principal modo mediante firma dello scontrino.

Inoltre si potrà continuare ad usare la carta fino alla sua scadenza naturale purché sia prima della fine del 2021. L’altra novità da oggi è che non sarà più possibile usare il servizio di multicanalità di Ubi il cui nome è Qui Ubi.
Per quanto riguarda il deposito titoli, esso verrà trasferito alla nuova banca. In ogni caso per ogni dubbio sulle scelte di investimento si potrà interagire con il personale delle filiali. Ci sarà a disposizione dei clienti anche una pagina dedicata sul sito ufficiale di banca Intesa Sanpaolo e su Ubi blocchi operativi. Su entrambe le pagine si troveranno risposte alle domande più frequenti. Per maggiori informazioni, però, si potrà anche chiamare il numero verde 800.500.200.
Per i servizi digitali, infine, si potrà attivare la My Key di Intesa Sanpaolo a partire da oggi. I principali servizi di incasso/pagamento resteranno disponibili nel servizio Digital Banking Imprese UBI nel periodo di transazione a Inbiz. In questo modo si garantirà anche la continuità operativa. La vecchia piattaforma “Qui Ubi Enti”, infine si potrà utilizzare fino al 30 aprile 2021.

Leggi anche: Conto corrente Unicredit: costi in aumento da luglio 2021
[email protected]

Argomenti: ,