Turismo e tutela viaggiatori: cosa cambia dal 2016?

Dal 2016 cambiano le tutele per i viaggiatori, ecco cosa è bene sapere prima di effettuare una prenotazione.

di Patrizia Del Pidio, pubblicato il
Dal 2016 cambiano le tutele per i viaggiatori, ecco cosa è bene sapere prima di effettuare una prenotazione.

Con la pubblicazione in GU della Legge Europea 2014 che entrerà in vigore il prossimo 18 agosto si è assistito ad una radicale modifica del codice del turismo e delle relative tutele per i viaggiatori.

La diretta conseguenza della nuova disciplina che il Fondo nazionale di Garanzia per i viaggi organizzati sarà sostituito con polizze assicurative o garanzie bancarie che garantiscano al viaggiatore il rimborso del presso versato per l’acquisto del pacchetto viaggio organizzato in caso di insolvenza o fallimento del venditore.

La stessa norma stabilisce anche che per i pacchetti prenotati fino al 31 dicembre 2015 le istanze di rimborso vanno presentate entro 3 mesi dalla data in cui si è concluso o si sarebbe dovuto concludere il viaggio.

L’assistenza dello Stato per i viaggiatori, quindi, verrà meno anche se le agenzie di viaggi e i tour operator saranno costretti alla sottoscrizione di assicurazioni e garanzie bancarie sia per i viaggi all’estero che per quelli effettuati all’interno del singolo paese.

In questo modo, anche se la sicurezza e la celerità del rimborso sono garantite, il costo di finale dell’operazione finirà per gravare, in ogni caso, sul consumatore finale che se vuole la tutela, quindi, dovrà pagarla.

Anzichè migliorare il funzionamento del Fondo di Garanzia, che effettivamente non funzionava benissimo soprattutto per i lunghissimi tempi di attesa, si va a ripiegare sul privato facendo gravare gli oneri sulle imprese turistiche che a loro volta li faranno gravare sui consumatori.

I consumatori, in ogni caso, per loro sicurezza, prima di effettuare una prenotazione dovranno sincerarsi dell’effettiva copertura  di cui potranno usufruire. Il consiglio è quello di preferire sempre le aziende che sono in grado di garantire tutele maggiori.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Tutela consumatori, Viaggi