Truffe online ponti festivi 2018: finti biglietti gratis di voli su Whatsapp e Facebook

Finiti biglietti aerei gratis, nel mirino anche Emirates, via Whastapp, Facebook e per email: attenzione alla nuova truffa per i ponti festivi 2018.

di Alessandra Di Bartolomeo, pubblicato il
Finiti biglietti aerei gratis, nel mirino anche Emirates, via Whastapp, Facebook e per email: attenzione alla nuova truffa per i ponti festivi 2018.

Siamo vicinissimi all’inizio dei ponti festivi: il primo inizierà oggi per terminare il 1° maggio 2018. Proprio per questo vi comunichiamo che, sulla pagina Facebook della Polizia Postale, è stato lanciato un avviso importante riguardante nuovi tentativi di truffa che stanno arrivando  in questi giorni: essi promettono biglietti gratis di aerei come quello degli Emirates.

La truffa dei biglietti aerei

La Polizia Postale (sulla sua pagina Facebook) ha lanciato un nuovo allarme riguardante nuovi tentativi di truffa con falsi regali di biglietti aerei che stanno girando nelle ultime ore sulle nostre messaggerie istantanee come Whastapp, nelle nostre caselle e-mail ed anche su Facebook. La P.S invita a non cliccare sui link allegati in quanto trattasi di truffe orientate a carpire di dati sensibili degli utenti. Nel mirino è finita anche la compagnia aerea “Emirates” e il presunto regalo recita quanto segue “Emirates regala 2 biglietti business class. Stanno celebrando il loro anniversario e ne rimangono pchissimi. Io l’ho preso <3 <3”.

La PS invita a non aprire assolutamente tale link in quanto le compagnie aeree non utilizzano tali metodi per pubblicizzare le loro offerte. Per quelle reali proposte dalle diverse compagnie aeree il consiglio è quello di collegarsi direttamente ai loro siti ufficiali. Comunque nessuna compagnia aerea regala niente per niente per cui quando si riceve tale messaggio bisognerà cestinarlo senza cliccarci su o rispondere a qualsiasi quesito in merito.

Truffe online su Whatsapp, per e-mail o mediante Facebook

Quella dei falsi biglietti di aerei non è la prima truffa che corre su Whatsapp, e-mail o Facebook, essa segue quella di Apple, Ryanair, Postepay e tante altre. Su Whatsapp il messaggio solitamente arriva da un nostro contatto (ignaro) e si chiude con la falsa testimonianza da parte sua di aver sottoscritto tale offerta. Il messaggio si chiude poi con l’invito a provare e cliccare sul link. Ovviamente non bisognerà mai cliccarci su in quanto verrà richiesto di compilare un form inserendo i dati sensibili.  Il consiglio quindi è quello di non cliccare mai su tale link e avvertire prontamente chi l’ha inviato. In alcuni casi, meno fortunati, infine, cliccando su tali link si rischia anche di contrarre un virus per cui comunichiamo nuovamente che la Polizia Postale invita a prestare attenzione a tali messaggi promozionali ricchi di refusi e imprecisioni, di non aprirli mai e di cestinarli.

Leggete anche: Truffa Postepay: rischio conto azzerato, pericolo WhatsApp per clienti Vodafone, Tim, Tre e Wind.

 

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Viaggi, Truffe, Viaggi