Truffa sms ai danni di Intesa Sanpaolo: ci risiamo

'INTESASANPAOLO: la tua utenza è stata bloccata per mancata sicurezza web, per informazioni proseguire tramite il portale indicato': attenzione alla nuova truffa ai danni della banca.

di , pubblicato il
'INTESASANPAOLO: la tua utenza è stata bloccata per mancata sicurezza web, per informazioni proseguire tramite il portale indicato': attenzione alla nuova truffa ai danni della banca.

Qualche ora la fa la Polizia Postale sulla sua pagina ufficiale Facebook ha comunicato che sono in atto numerose campagne fraudolente a nomi di Istituti Bancari molto noti con le quali si chiede di inserire le proprie credenziali (anche bancarie) in falsi siti internet. Nel mirino è finita nuovamente anche banca Intesa Sanpaolo a causa di sms truffa. Ma vediamo cosa sta succedendo.

Truffa i danni di banca Intesa Sanpaolo mediante sms

La Polizia Postale invita i clienti di banca Intesa Sanpaolo a prestare la massima attenzione al seguente sms: “INTESA SANPAOLO: la tua utenza è stata bloccata per mancata sicurezza web, per informazioni proseguire tramite il portale indicato“. Alla fine del messaggio compare un link fasullo che porta ad un’apparente home page dell’istituto bancario sulla quale si dovrebbe cliccare per confermare i propri dati personali e consentire così l’aggiornamento del sistema di sicurezza. Nella pagina fasulla infatti compare una schermata nella quale si spiega al cliente che dal 12 agosto con l’introduzione della nuova normativa PSD2 per accedere alla pagina web di Intesa Sanpaolo ed operare online è necessario aggiornare i propri dati. Il mancato aggiornamento, poi secondo il messaggio farlocco, porrta al blocco delle utenze.Tale operazione non andrà assolutamente fatta in quanto trattasi di un truffa per estorcere i propri dai personali e bancari.
Intesa Sanpaolo ha subito tali attacchi anche in passato e proprio per questo ha creato una pagina ad hoc per aiutare il cliente a proteggersi dalle frodi.

Come proteggersi dalle truffe: le info di Intesa Sanpaolo

La banca (in questo caso Intesa Sanpaolo) non chiederà mai via e-mail, sms o sui social i codici personali del cliente come quelli di accesso, password, numeri delle carte di pagamento. E ancora, nelle comunicazioni non inserirà mai link a pagine o ad applicazioni esterne nelle quali andranno inseriti i codici personali. Inoltre gli aggiornamenti dell’applicazione della banca avverranno soltanto mediante gli store ufficiali.

Qualora dovessero arrivare delle comunicazioni da parte della banca, il suggerimento sarà sempre quello di prestare la massima attenzione al mittente ma anche al contenuto e ai dettagli del messaggio. Nel caso in cui vengano richiesti dati o codici personali si tratterà di sicuro di una truffa. Cosa fare allora? Non farsi prendere dal panico, non cliccare mai su eventuali link, non inserire dati sensibili ma chiamare la propria banca per verificare l’attendibilità del mittente o il numero di telefono dal quale è arrivata la chiamata o l’sms.
Intesa Sanpaolo raccomanda infine di tenere aggiornati i propri sistemi operativi e gli antivirus in quanto le truffe sono in continua evoluzione. Suggerisce poi di non essere frettolosi in quanto ci si dovrà prendere tutto il tempo che serve per effettuare giusti controlli ed inoltre invita a proteggere sempre i propri dati onde evitare di ritrovarsi il conto prosciugato.
Potrebbe interessarti: Poste Italiane invita a prestare attenzione alla truffa riscossione vaglia
[email protected]

Argomenti: ,