Trenitalia : sconti del 60 e 70% per elezioni politiche del 4 marzo 2018 e info residenti all’estero

Elezioni politiche 4 marzo 2018: agevolazioni e riduzioni 60 e 70% Trenitalia.

di Alessandra Di Bartolomeo, pubblicato il
Elezioni politiche 4 marzo 2018: agevolazioni e riduzioni 60 e 70% Trenitalia.

Il 4 marzo 2018 vi saranno le elezioni regionali e politiche in Italia. Proprio per permettere a tanti di votare, Trenitalia applicherà delle agevolazioni e riduzioni di viaggio. I biglietti con sconti per gli elettori potranno essere acquistati entro venti giorni prima del giorno di votazione e fino al decimo giorno successivo a quello di votazione. Ecco le regole più precise e le info per gli italiani all’estero.

Agevolazioni Trenitalia 4 marzo 208, elezioni politiche

Trenitalia effettuerà delle agevolazioni sul prezzo del biglietto per chi deciderà di tornare all’indirizzo di residenza per votare. I biglietti, però, dovranno essere acquistati per viaggi da effettuare nell’arco di venti giorni a ridosso dei giorni di votazione. Per il  viaggio di andata dal decimo giorno antecedente il giorno di votazione e per quello di ritorno fino alle ore 24 del decimo giorno successivo a quello di votazione. Nel dettaglio il viaggio di andata non potrà essere effettuato prima del 23 febbraio mentre quello di ritorno non oltre il 14 marzo.

Treni che si potranno utilizzare

I residenti in Italia potranno ottenere gli sconti per viaggi di andata e ritorno in seconda classe su tutti i treni del servizio nazionale e standard dei Frecciarossa. Le riduzioni saranno del 70% sul prezzo base del biglietto per i treni di lunga e media percorrenza e sul servizio cuccette mentre si avrà una riduzione del 60% sui treni regionali.

Residenti all’estero e come usufruire delle agevolazioni

I residenti all’estero potranno contare della tariffa Italian Elector per viaggi internazionali da e per l’Italia a bordo dei treni Eurocity Italia-Svizzera. I biglietti con tale tariffa saranno validi soltanto per il treno e il giorno prenotati. Il viaggio di andata potrà essere effettuato al massimo un mese prima dell’apertura del seggio mentre quello di ritorno entro un mese dopo la votazione.

Per usufruire delle agevolazioni si dovranno esibire la carta di identità, il documento o la tessera elettorale e la timbratura della tessera che attesti l’avvenuta votazione ma ciò per il viaggio di ritorno. Qualora non si abbia la tessera elettorale, in biglietteria si dovrà sottoscrivere e presentare una dichiarazione sostitutiva ma solo per il viaggio di andata. Per il ritorno, invece, si dovrà esibire oltre al biglietto la tessera elettorale vidimata o, in mancanza, una dichiarazione rilasciata dal presidente del seggio elettorale che attesti che la persona ha votato.

Leggete anche: Offerte Trenitalia San Valentino e Carnevale 2018: speciale formula 2×1.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Viaggi, Viaggi

I commenti sono chiusi.