Trend dei finanziamenti in Italia nel 2010: tengono i mutui, male i prestiti

Una limitata ripresa economica, l'incertezza per i tempi di recupero ed un mancato rinnovo degli incentivi auto causano una contrazione dei prestiti, mentre migliora il ramo mutui

di Redazione Finanza Personale, pubblicato il

Finanziamenti 2010 in Italia. Prestiti giù, mutui sù

Come atteso, Crif Decision Solutions ha recentemente pubblicato i dati relativi all’andamento delle erogazioni dei finanziamenti da parte degli istituti di credito italiani e, al loro interno, il volume medio che ha caratterizzato le nuove concessioni durante il 2010. Il panorama che emerge dai dati sintetici offerti dal Crif è abbastanza confortante per quanto concerne i finanziamenti collegati a transazioni di natura immobiliare, ovvero i mutui, mentre evidenzia una significativa crisi per quanto concerne l’andamento dei prestiti personali e finalizzati. Ma andiamo con ordine. Stando ai dati del Crif, infatti, il volume medio dei mutui ipotecari è cresciuto dell’1,1% nel 2010, su base annua. Inversa tendenza per il volume medio dei prestiti personali, con un decremento dello 0,9%. Precipitano infine i volumi medi dei prestiti finalizzati, con una contrazione di quasi il 14%. Le ragioni di questo disomogeneo andamento sono state in buona parte spiegate da Daniela Bastianelli, senior analyst di Crif Decision Solutions, secondo cui l’andamento del 2010 è stato influenzato dalla ripresa, limitata, dell’economia italiana, e dall’incertezza sui tempi di recupero delle posizioni precedenti alla crisi. Ecco spiegato, pertanto, il crollo degli importi medi dei prestiti finalizzati, che sono quelli maggiormente penalizzati dalla crisi dei consumi di beni durevoli, i quali nello stesso 2010 sono calati di quasi 2 punti percentuali. Il calo sul consumo di beni durevoli è stata influenzato soprattutto dal mancato rinnovo degli incentivi al settore  auto e moto, incentivi che  in passato avevano contribuito a sostenere i consumi in tale settore. Migliore è infine la tenuta del segmento dei mutui, che confermano l’appeal del mattone nei confronti degli italiani e conferma che in tempo di crisi gli italiani tendono ad investire nell’immobiliare.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Mutui e Prestiti

I commenti sono chiusi.