Telemarketing selvaggio: stop alle chiamate anche sui cellulari ma da quando?

Tra pochi mesi il telemarketing selvaggio sui cellulari potrebbe finalmente finire: ecco le prime info in merito.

di , pubblicato il
Tra pochi mesi il telemarketing selvaggio sui cellulari potrebbe finalmente finire: ecco le prime info in merito.

Tra pochi mesi il telemarketing selvaggio sui cellulari potrebbe finalmente finire. Questo perché nel prossimo Consiglio dei Ministri verrà esaminato un provvedimento grazie al quale si potrebbe ampliare il registro delle opposizioni che fino ad ora è stato un’esclusiva per il telefono fisso.

Stop alle chiamate dei call center sui cellulari

Nel prossimo Consiglio dei Ministri si esaminerà un provvedimento che chiede di estendere il registro delle opposizioni anche alle chiamate dei call center indesiderate sui cellulari. Il tutto, però, non avverrà subito in quanto l’iter dopo il Consiglio dei Ministri prevede che vi sia una consultazione anche con le associazioni a difesa dei consumatori nonché con gli operatori telefonici. Proprio per tale trafila l’operatività dell’estensione del registro potrebbe arrivare per la fine del 2020.

Il noto quotidiano IlSole24Ore anticipa che chi vorrà fare telemarketing, quindi, dovrà consultare il registro sul quale sarà indicato con chiarezza se l’utente ha dato il suo consenso a ricevere chiamate pubblicitarie. Per accedere a tale data base, infine, si dovrà sostenere un pagamento annuale al gestore telefonico o al Ministero dello Sviluppo.

Il registro delle opposizioni com’è ora

Il registro pubblico delle opposizioni è un servizio gratuito mediante il quale l’utente si può opporre all’utilizzo (da parte di chi svolge attività di telemarketing) del suo numero di telefono e indirizzo presenti negli elenchi pubblici per scopi pubblicitari.

L’utente potrà quindi richiedere l’iscrizione al registro, l’aggiornamento dei dati e chiedere la revoca al RPO in quattro modi. Il primo sarà mediante il web compilando un modulo elettronico, il secondo tramite telefono chiamando il numero verde RPO, il terzo mediante e-mail e quindi inviando l’apposito modulo con posta elettronica e l’ultimo mediante raccomandata.

L’operatore di telemarketing, quindi, prima di chiamare dovrà verificare le liste delle persone che potrà chiamare.

Per quanto concerne, infine, la revoca di iscrizione al registro pubblico delle opposizioni del numero di telefono del quale si è intestatari o dell’eventuale indirizzo postale associato ad esso sarà necessario chiamare dalla linea telefonica dalla quale si richiede l’operazione il numero RPO (gratuito) 800.265.265 e seguire le indicazioni che saranno fornite dal risponditore automatico.

Leggete anche: Telemarketing selvaggio: arriva il prefisso 0844 per riconoscere le chiamate commerciali

[email protected]

Argomenti: ,