Su cosa investire nel 2021? Su petrolio, su Apple, Bfp o sulle criptovalute?

Sul petrolio, su Apple, sui buoni fruttiferi postali, sui conti deposito o sulle criptovalute? Su cosa investire in questo 2021?

di , pubblicato il
su costa investire nel 2021

Su cosa investire nel 2021 è la domanda che si fanno in tanti. Il mondo degli investimenti è infatti molto ampio e ricco di opportunità. Quest’anno, comunque, secondo gli esperti, chi vorrà investire dovrà farlo in un portafoglio ampio e diversificato. Ciò per mitigare il rischio di investimento. Ma al momento conviene investire su petrolio, buoni fruttiferi postali, Apple o criptovalute?

Rende investire sul petrolio?

Alla domanda su cosa investire nel 2021, molti rispondono sul petrolio. Ovviamente investire in tale miscela non significa acquistarla e venderla agli amici se il prezzo aumenta. Vuol dire sottoscrivere ad esempio i CFD. Questi ultimi sono contratti di differenza grazie ai quali è possibile negoziare al rialzo o al ribasso sul prezzo (in questo caso) del greggio. Da circa venticinque anni tali strumenti offrono la possibilità di investire anche piccole cifre trasformandole in buoni risultati economici.
La altre modalità che si usano per investire nel greggio sono l’acquisto delle azioni di compagnie petrolifere o di EFT. Questi ultimi sono degli exchange-traded fund ovvero tipologie di investimento quotate in borsa. Sono a responsabilità limitata per i soci che partecipano con compravendita di azioni e a gestione passiva. Questo perché si legano ad un indice azionario borsistico.

Apple o criptovalute: su cosa investire nel 2021?

Sono sempre più i trader interessati ad Apple. I trader in finanza sono degli operatori finanziari che effettuano una compravendita di strumenti finanziari come obbligazioni, derivati o azioni sulle varie borse valori e mercati mobiliari. Tornando ad Apple, le sue azioni sono molto ambite perché il prezzo ha subito un’impennata nel corso degli ultimi anni. È diventata così una delle società con la capitalizzazione più ampia a livello mondiale.


Nel campo degli investimenti non bisogna sottovalutare nemmeno le criptovalute. Al momento ci sono più di 2.186 monete virtuali in circolazione ma conoscerle tutte non è possibile. Il modo più comodo per investire in criptomonete sono gli exchange ovvero dei siti nei quali è possibile scambiare tali valute con le monete tradizionali. Si possono ad esempio trasformare bitcoin in euro e viceversa.

I vantaggi degli exchange sono i costi di commissione bassi per acquistare o vendere monete. Gli svantaggi sono invece le truffe da parte di Exchange effimeri e non solidi. Si potrà però ovviare a ciò facendo una ricerca accurata.

Attenzione: prima di investire il proprio denaro in strumenti finanziari, l’investitore dovrà sempre informarsi presso il proprio intermediario sulla natura e sui rischi delle operazioni che farà. Si dovrà concludere un’operazione solo se si è a conoscenza della natura e del grado di esposizione che essa comporterà.

Dove investire nel 2021 senza rischi?

Per investire i propri soldi senza rischi, invece, si dovrà optare per gli strumenti messi a disposizione dalle Banche o dalle Poste. I conti deposito, ad esempio, ma solo i vincolati permetteranno di ricevere dei tassi non molto alti ma sicuri. Questo alla fine del periodo di accantonamento. Tra i tassi migliori di fine aprile c’è quello proposto dal conto Illimity Bank fino al 2%. Tra gli strumenti per investire messi a disposizione da Poste Italiane ci sono invece i buoni fruttiferi postali. Il problema è che da novembre 2020 i tassi sono stati modificati al ribasso. Il buono migliore su cui investire è il 4×4 a 16 anni ma rende solo lo 0,75% annuo lordo.
[email protected]

Argomenti: ,