Spese conto corrente: quanto costa avere un conto nel 2014?

Quanto costa avere un conto corrente nel 2014? Secondo gli ultimi dati c'è un aumento generale dei costi di servizio pari al 20%. Ma la soluzione per risparmiare c'è, anche senza cambiare banca

di Alessandra De Angelis, pubblicato il

costi contoL’estratto del conto corrente del mese di dicembre ha riservato un’amara sorpresa a molti piccoli risparmiatori: le spese di gestione sono aumentate sensibilmente. E anche per il 2014 il trend al rialzo sembra confermato. E’ dunque conveniente cambiare banca? Purtroppo la situazione è generalizzata, a meno di optare per un conto corrente online a zero spese (Conto corrente online: quando convengono e come usarli in sicurezza). L’alternativa per i più tradizionalisti è quella di usare in maniera strategica il conto.     La prima accortezza è senza dubbio quella di leggere sempre con molta attenzione le comunicazioni che pervengono dagli istituti di credito. Qualora esse facciano riferimento alla modifica delle condizioni il cliente ha 60 giorni di tempo per recedere dal rapporto senza spese. Da evitare, se non strettamente necessario, di andare in rosso. L’extrafido infatti può essere molto salato: per scoperti che durano oltre sette giorni in un trimestre o che superano la cifra di 500 euro, agli interessi passivi si somma un importo fisso che, per alcune banche, arriva anche a 50 euro.

Spese conto corrente: ecco i servizi che costeranno di più dal 2014

Molti servizi a cui si ricorre con frequenza prevedono in media un aumento in molte banche. Pagare le bollette allo sportello ad esempio potrebbe arrivare a 3 euro, contro i 2,5 euro del 2012 (+20%); prelevare contanti allo sportello invece che al Bancomat passa da 1,5 euro a 2 euro. I costi dei bonifici variano a seconda del destinatario: tra due banche diverse arrivano a costare 4,5 euro (verso la stessa banca si risparmiano in media 50 centesimi)  

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Conti e carte, Conto corrente, Costi conto corrente

I commenti sono chiusi.