SpecialCash Postepay: prestiti senza garanzie e conto corrente

Poste Italiane concede piccoli prestiti anche a chi non è correntista: basta una postepay per accreditare la somma

di Alessandra De Angelis, pubblicato il

SpecialCash PostePaySi parla spesso di prestiti senza garanzie: ma è possibile ricevere piccoli importi se non si è correntisti? SpecialCash Postepay è l’offerta studiata da Poste Italiane per chi non è titolare di un conto: basta una carta di debito prepagata per accreditare la somma. Si parla chiaramente di cifre contenute (anche perché nella postepay il deposito massimo è di tre mila euro). Più nello specifico aderendo all’offerta  SpecialCash PostePay è possibile scegliere tra tre tipi di taglio per il prestito: 750, 1000 e 1500 euro. Anche la durata del contratto è variabile: 15, 20 o addirittura 24 mesi.

Prestito postepay: costi e interessi

SpecialCash PostePay prevede una commissione che varia tra i 4,50 i 6,00 e i 9,00 euro mensili ai quali va aggiunta un’imposta di bollo applicata una tantum al contratto in concomitanza con il pagamento della prima rata del costo di 14,62 euro e un’ulteriore imposta di bollo di 1,81 euro. Facciamo un esempio pratico: il titolare di una postepay chiede un prestito alle Poste di 1500 euro estinguibile in 24 mesi. La commissione mensile è di 9 euro. Vanno inoltre considerate le imposte di cui sopra. Avremo quindi: 24×9=216+14,62+1,81= 242,43. Se ne deduce che il TAEG è del 15,34%. Vanno inoltre aggiunte le spese del bollettino postale mensile per il saldo della rata.    

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Conti e carte, Mutui e Prestiti, Carta PostePay, Prestiti