Special Cash, il prestito di Poste Italiane

Il prestito di Poste Italiane che permette di avere il finanziamento accreditato sulla propria PostePay

di Patrizia Del Pidio, pubblicato il

I prestiti finalizzati sono quasi sempre soggetti alla presenza di una busta paga o alla presenza di un conto corrente. Non avere un conto corrente può essere un grande limite per chi decide di richiedere un prestito personale, e spesso è richiesto addirittura che sia aperto nello stesso istituto di credito nel quale si decide di richiedere il prestito. La legge sulle liberalizzazioni del 2012 prevede che un cliente possa decidere di chiedere un prestito ad una banca mantenendo il proprio conto corrente in un’altra, ma resta comunque un privilegio dei correntisti. Oggi molti istituti di credito, per venire incontro alle esigenze dei clienti che non desiderano aprire un conto corrente, hanno adottato delle soluzioni alternative. E’ il caso di Poste Italiane che hanno pensato a una soluzione alternativa per i piccoli prestiti personali senza conto corrente con Special Cash, la proposta prevede solo di essere titolari o di acquistare una Postepay per ottenere un piccolo prestito senza conto corrente. La somma erogabile varia da 750 a 1500 euro, la durata del rimborso è legata alla somma richiesta e può andare dai 15 ai 24 mesi. La somma richiesta viene accreditata sulla Postepay. I rimborsi si effettuano tramite bollettino postale. Come tutti i piccoli prestiti personali anche Special Cash ha interessi da corrispondere in base alla somma e al piano di ammortamento, e in base soprattutto al Taeg. Il Taeg è variabile: dal 17,83% per somme di 750 euro, fino ad arrivare ad un Taeg del 15,34% per la sommo di 1500 euro.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Mutui e Prestiti, Prestiti