Fare soldi con il crollo delle banche in borsa? Ecco su cosa investire

Titoli bancari: possibile fare soldi con il loro crollo? E in che modo? Ve ne presentiamo uno semplice.

di Giuseppe Timpone, pubblicato il
Titoli bancari: possibile fare soldi con il loro crollo? E in che modo? Ve ne presentiamo uno semplice.

Le banche italiane sono fonte di preoccupazione per l’intero pianeta, perché una loro crisi potrebbe innescare un terremoto finanziario in tutta l’Eurozona, propagandosi anche altrove, come nel 2008 avvenne con il crac di Lehman Brothers. Ma la parola “crisi” deriva dal greco “krino”, che tra i suoi significati ha anche quello di “occasione”. Già, le crisi sono occasioni di rinascita e nel breve termine anche per fare soldi. Come? Investendo sul pessimismo degli altri.

Vi abbiamo spiegato in svariati articoli cosa significhi aprire una posizione corta o “short”, ovvero di cosa implichi la vendita allo scoperto di un titolo. In verità, possiamo anche scommettere al ribasso anche su un intero listino, ovvero sull’andamento di un intero comparto industriale, come quello delle banche.

A questo punto, vi presentiamo gli Etf, fondi d’investimento, che hanno come unico obiettivo di replicare l’andamento di un titolo o indice sottostante. Vi diciamo subito che non esiste al momento un Etf costruito sull’Ftse All Share Banks Index di Borsa Italiana, mentre ve n’è uno sulle banche europee, tra cui le più importanti italiane. Parliamo del  Db X-Track Stx600 Bank Sht Dai Ucits Etf, che specula al ribasso sull’Eurostoxx 600 Banks.

Le banche italiane hanno perso più del 50% del loro valore medio da inizio anno, ma anche quelle europee non sono andate bene, avendo lasciato sul terreno il 27,5%. Chi ha investito in questo Etf all’inizio del 2016, oggi si porta a casa più del 23%, una percentuale guarda caso molto simile a quella del crollo dei titoli bancari.

Dunque, chi ha voluto e potuto scommettere sul pessimismo del mercato, ha avuto ragione. Resta da porsi una domanda cruciale oggi: a questo punto, devo attendermi che i titoli bancari europei scendano ancora o che inizino a recuperare. Nel primo caso, avrebbe senso puntare ancora sul suddetto Etf short o di mantenere la posizione in esso, nel secondo, invece, si dovrebbe scommettere nel senso opposto, ovvero stavolta sull’ottimismo altrui.

 

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Investimento, News Risparmio, Investimenti