Smart working: come risparmiare più di 100 euro sulla linea internet

Risparmiare più di 100 euro con la sostituzione della linea Adsl: ecco come fare e cosa fare se la linea non funziona bene.

di , pubblicato il
Cosa cambia da gennaio 2021 per i pagamenti online con la Strong Customer Authentication ovvero con l'autenticazione forte.

Selectra, il servizio che aiuta a scegliere il fornitore di luce, gas, telefonia e internet, ha analizzato i costi di disattivazione della vecchia linea Adsl per sostituirla con la fibra ottica e dall’analisi risulta che il risparmio può arrivare fino a circa 300 euro. Ecco maggiori informazioni.

Risparmiare più di 100 euro con la sostituzione della linea Adsl

Selectra ha analizzato i costi da sostenere nonché i risparmi di chi si accinge a passare alla fibra ottica. Ebbene, chi ha una linea internet Adsl attivata da 4 anni cambiare costa in media 22 euro ed il risparmio è di oltre 100 euro nel primo anno. Chi invece vuole cambiare gestore va a pagare anche più di 200 euro.

L’analisi è stata fatta perché in questo periodo di restrizioni tra smart working e Dad si ha la necessità di utilizzare una linea fissa internet performante e chi non ce l’ha rischia di restare indietro. Nel periodo del lockdown, ad esempio, più di 10 ragazzi su 100 non hanno avuto accesso alla didattica a distanza perché non avevano gli strumenti necessari mentre il 25% ha lamentato la lentezza della connessione. Per questi motivi Selectra ha stilato una guida per risolvere i problemi di connessione ed inoltre stilato una lista dei costi di passaggio da Adsl a fibra per risparmiare più di 100 euro dal primo anno.

Se la linea internet non funziona bene: ecco cosa controllare

La prima cosa da fare se ci sono problemi con la linea internet è quella di effettuare uno speed test che è gratuito e serve a verificare l’esatta velocità di connessione. Lo speed test, infatti, comunica sia la velocità di download che quella di upload.

Per effettuare una videochiamata o guardare un film in alta risoluzione è necessario averne una di almeno 20 Mbps in download e 2 Mbps in upload. Per l’Adsl questi sono valori massimi da ottenere mentre con la fibra ottica FTTH si arriva fino a 1000 Mbps in download e 200 Mbps in upload.

Selectra consiglia inoltre, prima di cambiare gestore, di verificare il funzionamento del modem e la capacità di ricezione del dispositivo. Qualora si stia pensando al passaggio alla fibra, poi, sarà necessario capire se la propria zona è raggiunta da tale tecnologia.

Sostituire linea internet da Adsl a Fibra per risparmiare

Quando si cambia gestore con relativo passaggio da Adsl a Fibra è possibile dover sostenere dei costi legati alla migrazione e al recesso anticipato che variano a seconda dell’operatore prescelto. Selectra ha analizzato che chi ha una linea attiva da più di 4 anni e passa alla Fibra ottica risparmia circa 11 euro al mese in quanto il costo medio delle offerte Ftth è di circa 22 euro mensili mentre quello delle offerte Adsl attivate 4 anni fa di 33 euro. Il cambio, poi, prevede il costo di migrazione verso un altro operatore che è in media di 22 euro. Tradotto  significa che già dopo due mesi, il cliente inizia a risparmiare già circa 110 euro nell’arco del primo anno.

Se la linea è stata attivata 2 anni bisogna fare attenzione alle rate residue in quanto la durata media del contratto per la linea fissa è di 24 mesi. Dopo questo periodo si pagano solo le spese di migrazione. Tuttavia bisogna fare attenzione alle eventuali spese per il modem ( anche spalmate in 4 anni). Per cambiare un’offerta Adsl attivata due anni fa con rateizzazione modem di 48 mesi si spendono circa 115 euro più 90 euro per le rate restanti. Nei primi 10 mesi, però, il costo si ammortizza in quanto con la fibra si paga circa il 30% in meno.

Risparmiare cambiando linea internet

Se si ha una linea  internet attivata da 1 anno, cambiare fornitore potrebbe essere caro in quanto bisognerà investire, secondo l’analisi di Selectra, circa 160 euro se il modem è stato rateizzato per 24 mesi o addirittura 210 euro se il modem è stato rateizzato in 48 mesi o se ci sono sconti o bonus da compensare in caso di passaggio ad altro operatore.

Nel caso di linea internet attivata da meno di 14 giorni è possibile ricorrere al diritto di ripensamento e disattivare il contratto gratuitamente ma solo se quest’ultimo è stato sottoscritto fuori dal negozio ovvero al telefono, presso desk promozionali oppure online.

Infine bisogna sempre fare attenzione agli sconti da compensare e al modem da restituire quando si cambia linea internet.  Il modem, infatti, viene dato in comodato d’uso per cui va restituito al termine del contratto. Non sempre l’operatore lo richiede per cui è possibile che si ritrovi nell’ultima bolletta l’addebito del costo del modem. Sarà quindi necessario sempre informarsi sulle modalità e sulle tempistiche di restituzione dell’apparecchio.

Potrebbe interessarti: Smart working alle Hawaii: viaggio pagato a chi si trasferisce per il lockdown

[email protected]

Argomenti: ,