Scoperto conto, come funziona e quando conviene il fido di cassa

Lo scoperto del conto corrente è un finanziamento che permette di spendere anche quando il conto è in rosso restituendo poi alla banca i soldi anticipati (con gli interessi). Quando conviene e come usare il fido in maniera intelligente

di Alessandra De Angelis, pubblicato il

conto scopertoLo scoperto sul conto è una particolare forma di finanziamento molto diffusa in Italia. Ma alcuni clienti l’accettano allettati dalla convenienza, senza considerare i possibili rischi connessi ad un uso sbagliato di questo strumento. Vediamo quindi come funziona il fido di cassa e quando conviene.

Scoperto sul conto: chi può richiederlo

Possono richiedere il fido di cassa sia privati che aziende indistintamente. Soprattutto queste ultime non devono però pensare a questo fido come ad una forma di finanziamento aziendale permanente: le attività commerciali possono sostenere periodi transitori di rosso solo a breve termine.

Scoperto sul conto: come funziona

L’utilizzo dello scoperto sul conto è molto semplice: si possono continuare ad emettere bonifici o a fare prelievi anche quando il conto è in rosso. La banca infatti sostanzialmente mette a disposizione del cliente con il conto scoperto una certa somma di denaro extra. E’ evidente che per la banca è un finanziamento piuttosto rischioso e infatti di norma il capitale a disposizione è limitato e gli interessi previsti sono alti. Questi ultimi però ovviamente si pagano solo in caso di utilizzo e sono proporzionali alla somma eccedente usata. Per quanto riguarda le modalità di rimborso si distinguono due forme di scoperto sul conto: a scadenza determinata o indeterminata. Nel primo caso la banca fissa una data entro la quale il risso va compensato, nel secondo caso invece non ci sono limiti temporali ed entrambi le parti possono recedere dal contratto in ogni momento.

Scoperto sul conto: quando conviene

Riassumendo quindi lo scoperto sul conto è una forma di finanziamento nel breve periodo per coprire mancanza di liquidità temporanea. In caso contrario gli interessi alti lo renderebbero sconveniente rispetto ad altre forme di prestito tradizionali.    

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Conti e carte, Mutui e Prestiti