Sconto bollette luce per 3 mesi dal 1° aprile: ecco per chi

Per i prossimi 3 mesi ovvero aprile, maggio e giugno ci sarà una riduzione degli oneri sulle bollette elettriche: ecco per chi.

di , pubblicato il
Per i prossimi 3 mesi ovvero aprile, maggio e giugno ci sarà una riduzione degli oneri sulle bollette elettriche: ecco per chi.

Per i prossimi 3 mesi ovvero aprile, maggio e giugno 2021 ci sarà una riduzione degli oneri sulle bollette elettriche per locali, negozi ed altre attività. Ciò è possibile grazie al decreto Sostegni che ha previsto numerosi interventi per ridurre i costi per le imprese. Ecco maggiori informazioni in merito e come risparmiare.

Sconto del 30% sulle bollette della luce

Dal 1° aprile al 30 giugno ci sarà uno sconto del 30% sulle bollette della luce connesse in bassa tensione (diverse dall’uso domestico) per negozi, locali ed altre attività. La riduzione sarà per le voci in bolletta denominate “oneri generali di sistema” e “trasporto e gestione del contatore”.
L’autorità, quindi, rideterminerà in via temporanea le tariffe di distribuzione della luce nonché le componenti a copertura degli oneri di sistema dal mese che verrà fino alla fine di giugno 2021. Vi sarà inoltre una riduzione sempre del 30% del canone di abbonamento alle radioaudizioni “per le strutture ricettive e di somministrazione e consumo di bevande in locali pubblici o aperti al pubblico“.

Ma come risparmiare nei negozi?

Chi ha un negozio e desidera risparmiare sulle bollette della luce dovrà prestare attenzione ai diversi piani ed offerte tariffarie che cambiano più volte nell’arco dell’anno. Tenendosi in contatto con il proprio fornitore si potranno ad esempio avere aggiornamenti continui e magari passare a nuove promozioni qualora non si abbia alcun vincolo.
Un altro suggerimento per risparmiare sarà quello di annotare su un quaderno i consumi di energia che vengono addebitati: non solo gli importi da pagare ma anche i consumi effettivi. Così facendo ci si renderà conto subito se ad esempio i kilowattora che solitamente si consumano sono aumentati.

Il motivo potrebbe essere, ad esempio,  il guasto di un elettrodomestico senza che esso smetta di funzionare.
Sarà inoltre necessario osservare un comportamento in linea con il proprio piano tariffario: se si ha un contratto bi-orario, ad esempio, non si dovranno tenere le luci accese nelle vetrine durante la notte. Per risparmiare, inoltre, si dovrà prestare attenzione agli strumenti di pulizia e di manutenzione che si utilizzano: ad esempio le pulitrici a vapore consumano come un frigorifero per cui sarebbe opportuno utilizzarle nella fascia oraria in cui si consuma di meno.
Un ultimo suggerimento sarà quello di posizionare i termostati lontani dalle porte in modo che gli sbalzi di temperatura (quando si aprono e chiudono) non influiranno sul termostato in modo diretto. Così facendo quest’ultimo registrerà una variazione di temperatura solo quando sarà interessato l’intero ambiente di lavoro e la conseguenza sarà un notevole risparmio energetico.
Potrebbe interessarti: 4 dritte per risparmiare sulle bollette di luce e gas
[email protected]

Argomenti: ,