Sanificazione condomini: prestare attenzione alle spese inutili per risparmiare

Aduc: come risparmiare sugli interventi di sanificazione.

di , pubblicato il
Aduc: come risparmiare sugli interventi di sanificazione.

Aduc comunica che in questi ultimi giorni è giunta voce all’Associazione che sono sempre più i condomini che stanno effettuando interventi di sanificazione periodici o una tantum. Tali interventi sono stati richiesti dai condòmini per diminuire il rischio di contagio Coronavirus.

Evitare aggravi di spesa per sanificazione condomini

L’Aduc comunica che è importante che gli ambienti siano il più puliti possibile ma si dovranno evitare degli aggravi di spesa per i singoli condòmini. Questo perché una pulizia non quotidiana (per emergenza Coronavirus) ma fatta una volta a settimana o ogni due settimane non è utile. Sul sito del Ministero della Salute, infatti, afferma l’Associazione, viene comunicato che info preliminari suggeriscono che il virus può sopravvivere anche alcune ore. Ciò, però, è ancora in fase di studio. Si legge poi che utilizzare dei disinfettanti che contengono alcol al 75% e a base di cloro allo 0,5% (quindi candeggina) aiuta ad uccidere il virus. L’ISS raccomanda poi di disinfettare sempre gli oggetti che si usano con frequenza come il proprio cellulare, il microfono o gli auricolari.

Da ciò si evince che sarà quindi utilissimo pulire le proprie dimore e gli uffici ma per quanto concerne le parti in comune e quindi quelle condominiali non ha senso se non si puliscono almeno una volta al dì.

Capitolo ascensore e pulsantiera: se l’ascensore si utilizza tante volte al giorno non ha senso far sanificare la pulsantiera o i portoni ed i corrimano. Invece di spendere cifre elevate per la sanificazione, si potrà chiedere invece alla propria ditta di pulizie, per risparmiare, di pulire con disinfettanti.

In ogni caso la Protezione Civile raccomanda di evitare contatti con le superfici di uso comune e che sono presenti negli spazi comuni, ecco il link, come gli interruttori elettrici, i pulsanti degli ascensori, le porte, le ringhiere, etc.

Invita poi a lavare le mani qualora vi siano dei contatti e di non gettare per la strada i mozziconi di sigaretta ma negli appositi contenitori. Si ricorda che ciò è già vietato nonché sanzionato dal Codice della Strada. Infine la Protezione Civile raccomanda una pulizia frequente degli spazi condominiali e delle superficie di uso comune come i pomelli, gli interruttori elettrici, le pulsantiere, le finestre, le ringhiere, i corrimano e altre superfici con disinfettanti ed acqua.

Leggete anche: Coronavirus Italia: stop anche alle assemblee di condominio

[email protected]

Argomenti: ,