Sacchetti riutilizzabili: ecco cosa propongono Lega Ambiente e Natura Si invece dei compostabili

Ecco cosa propongono Lega Ambiente e Natura Si invece dei sacchetti compostabili: quelli riutilizzabili per risparmiare e preservare l'ambiente.

di Alessandra Di Bartolomeo, pubblicato il
Ecco cosa propongono Lega Ambiente e Natura Si invece dei sacchetti compostabili: quelli riutilizzabili per risparmiare e preservare l'ambiente.

Natura Si e Legambiente hanno lanciato un’iniziativa per ribadire l’importanza di ridurre la plastica usa e getta. Essa prevede che siano distribuiti cento mila sacchetti riutilizzabili per l’ortofrutta nei negozi EcorNaturaSi. Ricordiamo che il nostro paese è il settimo produttore in Europa di rifiuti di plastica e che la produzione negli ultimi sedici anni è salita anche se di poco.

Sacchetti riutilizzabili per prodotti ortofrutta

L’iniziativa lanciata da Lega Ambiente insieme a Natura Si prevede la distribuzione di centomila sacchetti riutilizzabili per l’ortofrutta nei negozi a marchio EcorNaturaSi. Essi peseranno otto grammi ovvero lo stesso peso di quelli biocompostabili ma saranno di poliestere, traspiranti e lavabili. Costeranno 1,85 euro ognuno. In questo modo il presidente di EcorNaturaSi il cui nome è Fabio Brescacin ha comunicato che si cercherà ancor più di ridurre il pesantissimo impatto ambientale. Lo stesso ha comunicato  che in futuro a tali sacchetti verranno affiancati quelli in cotone riutilizzabili.

Lo scopo di tale iniziativa è quello di far sì che la gente torni ad acquistare prodotti ortofrutticoli sfusi anziché prediligere quelli già confezionati che hanno avuto un’impennata a seguito dell’immissione dei sacchetti biocompostabili a pagamento. Ovviamente chi utilizzerà i sacchetti riutilizzabili non dovrà pagare i pochi centesimi per quelli di plastica compostabili.

Calo sacchetti di plastica usa e getta: risparmio per il cliente ma anche per l’ambiente

L’Italia è settimana in Europa nella produzione di rifiuti plastici. Negli ultimi sedici anni vi è stato un piccolo aumento di produzione pro capite da 34.19 chili a 35.05 all’anno. Grazie all’uso delle borse riutilizzabili negli ultimi cinque anni, però, sono calati del 55% i sacchetti usa e getta e ciò non solo ha garantito un risparmio ai consumatori ma anche un grosso aiuto all’ambiente.

Il presidente di Legambiente sottolinea che lo stesso si dovrà fare nei supermercati con la maggiore diffusione delle retine riutilizzabili.  L’Italia, comunque, grazie all’uso di queste ultime e al bando delle buste usa e getta tradizionali, dei cotton fioc e delle microplastiche nei prodotti cosmetici, ha fatto un grandissimo passo avanti per concretizzare ancor più la strategia europea della lotta all’inquinamento da plastica.

Leggete anche: L’Ue mette al bando piatti e posate: la proposta rivoluzionaria contro la plastica monouso.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Per la casa, Risparmiare

I commenti sono chiusi.