Ryanair ed EasyJet: ultime regole bagaglio a mano e costi per chi non le rispetta

Ecco le ultime regole inerenti ai bagagli a mano per cola con le compagnie aeree low cost Ryanair ed EasyJet nonché i costi per chi non le rispetta.

di , pubblicato il
Ecco le ultime regole inerenti ai bagagli a mano per cola con le compagnie aeree low cost Ryanair ed EasyJet nonché i costi per chi non le rispetta.

Le compagnie low cost stanno diventando sempre meno low cost. Questo perché quando si acquista un biglietto aereo è necessario anche acquistare il bagaglio da stiva che, in molti casi, fa lievitare il costo del ticket di viaggio. E ancora, negli ultimi anni è diventato anche un problema il bagaglio a mano in quanto se non si rispettano rigide regole c’è un supplemento da pagare. Ecco allora le regole per il bagaglio a mano di Ryanair ed EasyJet e i costi per chi sfora.

Ryanair: tutte le regole sul bagaglio a mano

Tutti i passeggeri dei voli low cost Ryanair avranno la possibilità di portare a bordo (gratuitamente) una borsa o un piccolo accessorio personale (ad esempio uno zainetto o una borsa per laptop). Dovranno però rispettare le seguenti misure: 40x20x25 centimetri.

Chi viaggerà con priorità (il costo partirà dai 6 euro), invece, potrà continuare a bordo gratis due bagagli a mano: 1 trolley ed 1 borsa più piccola. Senza la priorità, ripetiamo, sarà possibile portare soltanto una piccola borsa che dovrà entrare nel misuratore. La buona notizia, comunica la compagnia aerea low cost Ryanair, è che la borsetta da cabina sarà il 40% più grande ovvero 40x20x25 centimetri. Il cliente senza la priorità potrà aggiungere una borsa da dieci chili al momento della prenotazione acquistando “Priorità e 2 bagagli a mano” a soli 6 euro portando così due bagagli a bordo. Inoltre si potrà aggiungere 1 bagaglio da stiva da 10 chili al prezzo di 10 euro che dovrà essere lasciato al banco check-in. In questo modo i bagagli non saranno più imbarcati al gate migliorando di conseguenza la puntualità dell’aereo.

I bagagli che non rispetteranno le dimensioni permesse saranno rifiutate al gate. Se è possibile, invece, saranno imbarcati nella stiva dell’aereo pagando però una penale di 50 euro soggetta ad Iva nei voli nazionali ai tassi vigenti nel paese. Qualora si dovesse verificare tale ipotesi, la Ryanair invita a rimuovere tutti gli oggetti di valore. Per ulteriori informazioni tecniche, ecco il sito web relativo a tale argomento della compagnia aerea low cost.

Bagagli a mano, le regole di EasyJet

Come Ryanair anche la compagnia aerea low cost EasyJet darà la possibilità di portare a bordo dei suoi aerei 1 solo bagaglio che non avrà limiti di peso (il passeggero dovrà però riporlo da solo nell’alloggiamento superiore) ma dovrà rispettare le seguenti misure: 56x45x25 centimetri. Le maniglie e le ruote dovranno essere comprese in tale dimensione. EasyJet comunica che lo spazio a bordo è limitato per cui non sarà possibile collocare più di 70 bagagli a mano nella cappelliera. Tutti quelli rimanenti, quindi, verranno alloggiati nella stiva e potranno essere ritirati al terminal dal nastro trasportatore una volta che si arriverà a destinazione.

Il costo per gli articoli che supereranno le dimensioni consentite andrà dai 6,99 ai 34,99 dollari per un peso fino a 15 chili. Tale commissione (per articoli da stiva) sarà disponibile solo online e varierà a seconda della rotta selezionata, del volo e del momento in cui si prenoterà. Se si prenoterà online un articolo di massimo 23 chili, invece, il costo andrà dai 9,49 ai 37,49 dollari. Dipenderà sempre dalla rotta, dal volo e dal momento della prenotazione. Infine, allo sportello di consegna dei bagagli il costo sarà di 40 dollari mentre al gate di imbarco costerà 50 dollari. Per ulteriori informazioni dettagliate, ecco il link della EasyJet.

Leggete anche: Bagaglio a mano: novità e nuove regole Wizz Air, Volotea, Ryanair, EasyJet e Vueling.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ,

I commenti sono chiusi.