Rivoluzione BlaBlaCar: arriva l’abbonamento mensile e pagamenti anche con Paypal. Ma come funziona?

BlaBlaCar rivoluziona i pagamenti: da domani 14 marzo 2018 arriverà una sorta di abbonamento. Ma a cosa serve tale servizio e i pagamenti potranno avvenire anche con PayPal?

di Alessandra Di Bartolomeo, pubblicato il
BlaBlaCar rivoluziona i pagamenti: da domani 14 marzo 2018 arriverà una sorta di abbonamento. Ma a cosa serve tale servizio e i pagamenti potranno avvenire anche con PayPal?

BlaBlaCar è il servizio grazie al quale si potrà andare dove si vuole (grazie ai passaggi in auto) senza bisogno di recarsi per forza al centro città per spostarsi. Le ultime news in merito ci comunicano che da domani 14 marzo 2018 avverrà una vera e propria rivoluzione nei pagamenti in quanto arriverà una sorta di abbonamento. Ecco allora le informazioni più precise ma prima quelle inerenti a che cos’è e a che serve BlaBlaCar.

BlaBlaCar: cos’è e a cosa serve

BlaBlaCar è il più famoso servizio europeo grazie al quale è possibile cercare ed offrire passaggi in auto. Si potrà partire da dove si vuole e arrivare ovunque. Ma come si usa? Ebbene ci si dovrà connettere al sito, ecco il link, ed inserire l’indirizzo di partenza e quello di destinazione nonché la data in cui si desidera partire. Ad esempio: partenza da piazza Dante (Napoli) alle 7 del 16 marzo e arrivo a Porta San Giovanni a Roma con Michele (che ha 3 posti disponibili) costerà 9 euro a testa. Questo è soltanto un esempio del servizio offerto da BlaBlaCar in quanto le destinazioni sono innumerevoli.

Rivoluzione pagamento BlaBlaCar

Fino ad oggi i viaggiatori pagavano le commissioni per ogni singolo viaggio in anticipo per coprire le spese di viaggio insieme alle commissioni a BlaBlaCar. Le commissioni al portale, da domani 14 marzo, verranno sostituite da un abbonamento settimanale o semestrale grazie al quale si potranno prenotare tutti i viaggi che si vogliono. In seguito si pagheranno le spese di rimborso al conducente. L’abbonamento settimanale costerà 2,99 euro ma in promozione soltanto 1,50 euro. Quello semestrale costerà un po’ di più ovvero 14,99 euro ma in promozione lancio soltanto 1,99 euro.

Tutte le info

Coloro che metteranno a disposizione le proprie auto, invece, non pagheranno l’abbonamento. Le novità però non terminano qui. In primis vi sarà una maggiore flessibilità nel pagamento delle spese al conducente in quanto sarà possibile anche pagare in contanti al termine del viaggio. Ovviamente sarà l’autista a decidere ciò. In alternativa si potrà effettuare un bonifico su conto corrente o sul conto PayPal.

L’altra grande rivoluzione è che chi acquisterà un abbonamento potrà contattare gli autisti anche prima di aver effettuato la prenotazione in quanto il numero di telefono (fino ad oggi svelato soltanto a seguito della prenotazione) verrà fornito prima.

BlaBlaCar è certo che tale sistema renderà più semplice la gestione delle prenotazioni e sopratutto l’uso della piattaforma. Grazie ad esso, quindi, i viaggiatori potranno avere un notevole risparmio per il loro viaggio.

Leggete anche: Dopo FlixBus arriva FlixTrain per viaggi low cost a prezzi bassissimi in treno: la rivoluzione parte dalla Germania.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Viaggi, Viaggi