Risparmiare sulla spesa e sugli sprechi a Natale 2017 fino al 50%: ecco la app che fa al caso vostro

E' nata MyFoody che ha lo scopo di valorizzare i prodotti alimentari a rischio spreco e grazie alla quale sarà anche possibile risparmiare sull'acquisto dei prodotti fino al 50 anche a Natale 2017.

di Alessandra Di Bartolomeo, pubblicato il
E' nata MyFoody che ha lo scopo di valorizzare i prodotti alimentari a rischio spreco e grazie alla quale sarà anche possibile risparmiare sull'acquisto dei prodotti fino al 50 anche a Natale 2017.

Natale 2017 si avvicina e si crede che, così come gli anni passati, gli sprechi sul cibo saranno nuovamente tantissimi. E’ nata però una piattaforma il cui nome è MyFoody che ha lo scopo di valorizzare i prodotti alimentari a rischio spreco e grazie alla quale sarà anche possibile risparmiare sull’acquisto dei prodotti fino al 50% anche a Natale.

MyFoody contro lo spreco, cos’è?

MyFoody è una startup nata nel 2014 che, mediante software ed una app, ha l’obiettivo di valorizzare i prodotti alimentari a rischio spreco. Scaricando la app è possibile scoprire quali punti vendita hanno prodotti in eccedenza risparmiando così fino al 50% sulla spesa. La startup consta di sette elementi tra cui Francesco Giberti che è il fondatore nonché l’Amministratore Delegato, Alessandro Di Paola con il compito di sviluppare il prodotto e Luca Masseretti con il compito di curare la parte finanziaria ed amministrativa.

L’idea di creare tale startup nacque quasi per gioco come racconta Giberti. Era in Belgio per studio e l’idea gli venne acquistando un pacco di biscotti che erano prossimi alla scadenza. Nonostante ciò, però, essi erano venduti ad un prezzo pieno. Giberti si chiese quindi il perché avrebbe dovuto pagare una cifra intera per un prodotto che di lì a poco sarebbe scaduto. La cosa infatti non era conveniente né per lui né per chi lo vendeva dato che di prodotti in eccedenza ce n’erano molti e quasi nessuno li avrebbe comperati. Da allora pensò a come sviluppare la sua idea e testarla.

E così è nata MyFoody che inizialmente ha collaborato con Coop ed Unes. Poi è entrata a far parte dell’acceleratore foodtech di Roma con l’obiettivo, però, di arrivare anche in Europa entro l’anno prossimo. Proprio per questo si sono già attivati contatti con le grandi catene di distribuzione scandinava.

Risparmiare per il Natale 2017 ed evitare sprechi si può fare? Ecco come

MyFoody è scaricabile sia da chi ha un dispositivo Android che iOS. Grazie ad essa non solo si potrà risparmiare il 50% sulla spesa anche in vista del Natale 2017 ma si potrà evitare che il cibo venga sprecato. Scaricando MyFoody si potranno scoprire in tempo reale le offerte dei supermercati contro lo spreco alimentare grazie alla geo-localizzazione. Mettendo un cuoricino ai supermercati preferiti, poi, si riceveranno continui aggiornamenti sulle loro offerte. Si potrà decidere sempre in quali giorni ricevere le comunicazioni ed in più si riceverà la mappa del supermercato più vicino al posto in cui ci si troverà per fare acquisti compresi gli orari di apertura al pubblico.

Leggete anche: Sacchetti alimentari a pagamento dal 1 gennaio 2018 e Coop lancia le MultiBag per risparmiare.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Risparmiare