Come risparmiare con i condizionatori accesi in estate

Condizionatori accesi: consigli su come risparmiare.

di , pubblicato il
Condizionatori accesi: consigli su come risparmiare.

Il risparmio, si sa, è una delle parole chiave per migliaia di famiglie italiane, e non solo. L’arrivo dell’estate, come ogni anno, nasconde l’insidia del condizionatore. Chi ne ha uno o più in casa, sa perfettamente che la spesa a volte non è semplicissima da affrontare. Soprattutto negli ultimi anni, quando le temperature hanno raggiunto, spesso e volentieri, vette altissime.

Per non farci mancare nulla, a breve in Italia è atteso il ritorno di Caronte. Per chi, e sono tanti, giudica eccessivi i costi del condizionatore, può osservare da quest’anno alcune semplici regole. Forse non risolveranno del tutto il problema, ma sicuramente renderanno meno dolorosi i pagamenti delle bollette della luce nei prossimi mesi.

1. Deumidificatore

Il condizionatore ha una funzione fondamentale, che troppo spesso dimentichiamo di attivare: è il deumidificatore. Con questa opzione attiva, viene calcolato un risparmio annuo pari al 40 per cento. Perché non farlo? Non costa nulla.

2. Temperature

A volte non ci si pensa, ma la regolazione della temperatura è un’altra voce che gioca un ruolo fondamentale nel costo della bolletta a fine mese. Se ad esempio fuori ci sono 30 gradi, e si sceglie come temperatura interna 20 gradi anziché 22-24°, ad esempio, si sta consumando di più. Quanto? Pensate che ciascun grado “costa” fino al 5 per cento in più.

3. Posizione

Un altro modo per risparmiare è valutare attentamente la posizione del condizionatore. Cosa voglio dire? Posizionandolo all’ombra, si può avere un risparmio nella bolletta di quasi il 5 per cento. I dettagli che fanno, spesso, la differenza sono proprio questi.

4. Sleep

Attivando la funzionalità Sleep, il condizionatore riduce i gradi di 3 unità, generando automaticamente un risparmio del 15 per cento (per la famosa regola del 3 per cento, descritta prima). Un’ulteriore possibilità che ci viene offerta dal condizionatore stesso, a cui forse non abbiamo pensato, ma che può rivelarsi fondamentale a fine mese.

5. Condizionatore + ventilatore

L’unione fa la forza. Mai come in questo caso il detto fu più azzeccato. Poniamo il caso che dobbiate accendere il condizionatore per 2 ore.

Anziché tenerlo in funzione per 120 minuti però, provate a spegnerlo dopo un’ora, accendendo nei restanti 60 minuti il ventilatore. Quanto risparmio? La metà. Ovvero il 50 per cento. I dettagli.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ,