Risparmiare con i termosifoni si può ma con un piccolo trucchetto: ecco di cosa si tratta

In vista dell'accensione dei termosifoni in tutta Italia c'è un piccolo trucchetto per risparmiare con essi: ecco qual è.

di , pubblicato il
bollette luce gas

Le temperature in tutta Italia sono scese e continueranno a farlo per cui in molti già cominciano a chiedersi come risparmiare con i termosifoni che dal 1° dicembre sono accesi in tutta Italia. Una soluzione per risparmiare qualcosina c’è ed è la carta stagnola. Ma come funziona esattamente?

Ecco come risparmiare con i termosifoni

Nel periodo invernale è importante tenere la casa calda ma non si deve eccedere in quanto il troppo calore può provocare danni non solo al portafoglio ma anche alla salute. L’Enea suggerisce quindi un trucco per utilizzare al meglio i termosifoni. Grazie ad esso non solo si risparmia ma si ha comunque un buon confort energetico. Basta posizionare un pannello riflettente tra il muro ed il termosifone oppure usare la carta stagnola, quella che si vende al supermercato. Tale operazione è utilissima per evitare dispersione di calore in particolar modo se il termosifone è incassato nella parete. Per l’Enea questo è trucco semplice e allo stesso tempo molto efficace.

Fornisce però altri consigli per risparmiare come quello di controllare che intorno al termosifone non si formino eventuali incrostazioni di calcare. Il fatto è che qualsiasi elettrodomestico quando non si trova in condizioni ottimali può consumare ed inquinare di più. Anche scegliere dispositivi di ultima generazione come pompe a calore ad alta efficienza o generatori a condensazione potrebbe rivelarsi una buona opzione per risparmiare. Se non si ha il denaro sufficiente per cambiare l’impianto, l’Enea consiglia comunque di non riscaldare troppo l’ambiente ed impostare la temperatura massima a 22 gradi. Ricordiamo che la normativa fissa la temperatura massima per l’accensione dei termosifoni a 20 gradi con due di tolleranza. Tali valori, infatti, sono considerati ottimali nella stagione invernale.

In ogni caso ogni grado in meno corrisponde ad un risparmio del 10% in termini di consumi.

Altri modi per risparmiare con i termosifoni

Una buona abitudine, poi, sarebbe quella di schermare le finestre durante la notte chiudendo anche le tapparelle e le persiane. Così si evitano inutili dispersioni di calore. La notte, poi, i termosifoni dovrebbero restare spenti per poi essere riaccesi il pomeriggio o la sera. Infine l’Enea consiglia di non lasciare oggetti sopra ai termosifoni come ad esempio abiti per asciugarli. Questo perché impediscono che il calore si diffonda in maniera corretta in tutta la casa. Inoltre anche utilizzare la valvole termostatiche produce un certo risparmio. Esse regolano infatti il flusso dell’acqua calda nei termosifoni ed impediscono di superare una carta temperatura.
Leggi anche: Le offerte al supermercato fanno davvero risparmiare? Ecco 7 trucchi per una spesa perfetta
[email protected]

Argomenti: ,