Risparmiare carta: ecco come fare

Ecco alcuni semplici suggerimenti per risparmiare carta e preservare in questo modo anche l'ambiente.

di , pubblicato il
Ecco alcuni semplici suggerimenti per risparmiare carta e preservare in questo modo anche l'ambiente.

Nel nostro paese è ancora molta la carta che viene consumata quotidianamente nonostante sia avanzata la via elettronica. Consumare tanta carta provoca tanti sprechi non soltanto perché per crearla si abbattono tanti alberi ma anche perché inquina. Ecco allora alcuni suggerimenti per risparmiare carta.

Risparmiare carta e preservare l’ambiente

Oltre agli alberi, la carta per arrivare sulle nostre scrivanie necessita di acqua e pure molta. Per produrne una tonnellata, infatti, servono 440 mila litri di acqua. Consumare meno carta, quindi, significa non soltanto preservare gli alberi ma anche l’acqua, entrambi beni preziosissimi per il nostro pianeta. Evitando sprechi di carta, quindi, si potrà dare un piccolo contributo per salvaguardare la Madre Terra. Ma vediamo come.

Il primo suggerimento per risparmiare sulla carta sarà quello di eliminare il più possibile i documenti da stampare. Magari basterà memorizzarli sul pc salvandoli poi su di una chiavetta o un cloud esterno. Anche chiedere le bollette online sarà un valido aiuto per risparmiare carta. In questo modo, infatti, si riusciranno a risparmiare 300 grammi alla volta ed inoltre si risparmierà il costo dell’invio del documento.

Consigli per risparmiare carta

Un altro utile consiglio per risparmiare carta è quello di prediligere, se proprio si deve stampare, quella stampata fronte-retro. In questo modo, ovviamente, se ne sprecherà di meno. Il consiglio, però, è quello di visualizzare sempre un’anteprima di stampa in modo tale da non commettere errori. E ancora, un altro utile consiglio sarà quello di posizionare di fianco alle stampanti un cestino per la raccolta della carta prestando la massima attenzione a non gettare null’altro in esso. Nel caso dei giornali, invece, il suggerimento sarà quello di non cestinarli appena letti ma riusarli per svariati usi come incartare gli oggetti o anche per pulire i vetri.

Bisognerà anche prestare attenzione ai gesti quotidiani: quando ci si reca in un bagno pubblico, infatti, sarà utilissimo non usare troppe salviette per asciugare le mani. Stesso discorso vale anche per la casa dove invece si potranno utilizzare degli stracci piuttosto che il rotolone di cucina.

E ancora se è proprio sarà necessario stampare, allora il consiglio sarà quello di utilizzare carta riciclata mentre per il pranzo domestico si potranno usare i tovaglioli di stoffa invece di quella di carta. L’ultimo suggerimento è quello di evitare di acquistare (ovviamente quando possibile) dei prodotti imballati scegliendo invece quelli sfusi e magari, quando ci si ritrova la cassetta delle lettere strapiena di materiale pubblicitario, scrivere su di essa di voler essere contattati tramite e-mail.

Leggete anche: Arriva Too Good To Go, la app per ridurre gli sprechi e allo stesso tempo risparmiare.

[email protected]

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ,

I commenti sono chiusi.