Riscaldamento e termosifoni accesi: ecco come fare per risparmiare

Ecco alcune dritte e consigli per risparmiare con il riscaldamento e termosifoni accesi.

di Alessandra Di Bartolomeo, pubblicato il
Ecco alcune dritte e consigli per risparmiare con il riscaldamento e termosifoni accesi.

L’inverno sta arrivando per cui a breve quasi tutti utilizzeranno i termosifoni o altre forme di riscaldamento per poter stare al calduccio. Riuscire a tenere al caldo la propria dimora, però, non è sempre un’impresa semplice e proprio per questo alle volte ci si ritrova a consumare molta energia che ha un impatto salato in bolletta e inquina l’ambiente. Ecco allora alcune dritte per risparmiare.

Riscaldamento e termosifoni accesi: cosa fare per risparmiare

Nel tentativo di difenderci dal freddo e riscaldare la nostra casa alle volte consumiamo tanta, troppa energia. Cosa fare allora per preservare l’ambiente e non avere salassi in bolletta? Ebbene, in primis, si dovrà scegliere il sistema di riscaldamento più efficace per la nostra dimora nonché per le nostre abitudini quotidiane. L’altro consiglio è quello di gestire correttamente le temperature. Per chi non lo sapesse, la temperatura massima consentita dalla legge è di venti gradi che per chi usa le valvole termostatiche vale è il terzo livello della manopola.

Mantenere costante tale temperatura, oltre a preservare l’ambiente, fa bene alla salute e non produce aumenti sostanziosi nei consumi. Usando le valvole termostatiche, che tra l’altro sono obbligatorie per legge, si potrà anche decidere autonomamente la temperatura di ogni stanza o se quella determinata stanza non necessita di riscaldamento. Prestando attenzione a tali consigli sicuramente la bolletta non riserverà grosse sorprese.

Consigli per risparmiare con il riscaldamento accesso

Un altro consiglio per risparmiare è quello di ridurre il riscaldamento in cucina in quanto gli elettrodomestici come il forno ed il fornello già emanano calore. Laddove si studia o nel soggiorno, poi la temperatura ideale e corretta da tenere sarà intorno ai 20-21 gradi mentre nel corridoio o nei luoghi della casa poco utilizzati converrà ridurre la temperatura o anche spegnere i termosifoni.

E ancora un altro consiglio è quello di controllare bene che le finestre siano chiuse e che non vi siano spifferi che portano all’interno della dimora aria fredda. Essi potranno essere comunque coperti con dei paraspifferi o dei ritagli di giornale. Infine, un ultimo suggerimento, è quello di regolare la valvola termostatica a cinque quando la caldaia è chiusa ed i termosifoni non emettono ancora calore in modo tale da far spurgare tutto.

Leggete anche: Come risparmiare fino al 50% sulla bolletta elettrica: consigli e suggerimenti – una guida.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Per la casa, Risparmiare, Utenze domestiche