Rimodulazioni Wind e TIM dal 5 ottobre 2018 e dal 1° novembre: aumenti offerte fino a 2,50 euro

Ecco le rimodulazioni di TIM e Wind con aumenti fino a 2,50 euro delle offerte di rete fissa dal 5 ° ottobre e dal 1° novembre 2018.

di Alessandra Di Bartolomeo, pubblicato il
Ecco le rimodulazioni di TIM e Wind con aumenti fino a 2,50 euro delle offerte di rete fissa dal 5 ° ottobre e dal 1° novembre 2018.

La pace per i clienti Wind e Tim di rete fissa, purtroppo, è finita. Entrambi gli operatori telefonici hanno infatti comunicato che vi saranno degli aumenti per continuare a fornire livelli di servizio in linea con le crescenti esigenze di mercato fino a 2.50 euro al mese. Le rimodulazioni di Wind ci saranno a partire dal 5 ottobre mentre quelle TIM dal 1° novembre 2018. Ecco tutte le info.

Rimodulazioni Wind dal 5 ottobre: aumenti fino a 2,50 euro

Dal 5 ottobre 2018 alcune offerte Wind di rete fissa saranno aumentate di 2,50 euro al mese e ciò per continuare a fornire livelli in linea con le crescenti esigenze del mercato. Tutti i clienti che saranno interessati da tale rimodulazione hanno già ricevuto una comunicazione in fattura. E quindi, cosa si dovrà fare se non si è d’accordo con tale aumento? Ebbene, si potrà recedere dal contratto Wind o passare ad un altro operatore senza costi di disattivazione o penali entro e non oltre il 4 ottobre 2018.

Per il recesso si potrà inviare una raccomandata con ricevuta di ritorno a ” WIND Tre SpA. – Servizio Disdette – Casella Postale 14155 – Ufficio Postale Milano 65 – 20152 Milano” o una Pec a “[email protected]”. In alternativa ci si potrà recare in uno dei punti vendita Wind, chiamare il 155 o infine inviare una richiesta all’area clienti Wind nella sezione “Assistenza guidata”. La causale di recesso dovrà essere questa: “modifica delle condizioni contrattuali”. Wind ricorda che in caso di passaggio ad altro operatore con mantenimento del numero,oltre alla comunicazione di recesso, si dovrà effettuare la richiesta di passaggio entro il 4 ottobre 2018.

TIM rete fissa, aumenti da 1,90 euro

Il 1° novembre sarà un giorno nero per  alcuni clienti di rete fissa TIM. A seconda dell’offerta che è attiva sulla propria linea vi saranno aumenti da 0,27 centesimi a 1,90 euro oppure diminuzioni da 4,16 euro a -2,52 euro. Tutti questi prezzi saranno con Iva inclusa. Coloro che saranno interessati da tali rimodulazioni riceveranno o hanno già ricevuto una comunicazione in fattura. Così come per Wind, le rimodulazioni sono dettate dalla necessità di armonizzare i prezzi delle offerte al fine di continuare a garantire sempre migliori livelli di qualità di servizio. Chi non accetterà gli aumenti, potrà ovviamente fare recesso senza penali né costi di disattivazione entro il 31 ottobre 2018.

Il recesso si potrà fare nell’area clienti My Tim Fisso previa registrazione, scrivendo a “Casella Postale 111 – 00054 Fiumicino (Roma)” o inviando una pec all’indirizzo”[email protected]”. In alternativa si pitrà chiamare il numero 187 o recarsi in uno dei negozi Tim “diretto”. Tim informa che qualora si invii la comunicazione di recesso per posta o per pec si dovrà specificare nell’oggetto della comunicazione la seguente dicitura “modifica delle condizioni contrattuali” ed allegare la fotocopia del documento di identità del titolate del contratto.

Leggete anche: Passa a Tim, Wind e Vodafone contro Iliad e “guerra fu” a colpi di offerte da 5 euro al mese.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Telefonia&Internet, Offerte Tim, Offerte Wind