Rimborsi Trenitalia anche per terremoto Mugello oggi 9 dicembre

Ecco come ottenere rimborsi Trenitalia per ritardi superiori alle 2 ore o cancellazione viaggi.

di , pubblicato il
Ecco come ottenere rimborsi Trenitalia per ritardi superiori alle 2 ore o cancellazione viaggi.

Trenitalia, come comunica LaRepubblica.it, ha messo a disposizione di coloro che oggi hanno avuto disagi sulle linee interessate dal terremoto del Mugello il suo personale. Molti problemi, infatti, si sono avuti sull’alta velocità e sui regionali della Toscana e dell’Emilia Romagna.

Ecco i dettagli.

Ecco come fare per ottenere i rimborsi

Sulla pagina ufficiale di Trenitalia sono riportati gli aggiornamenti in tempo reale riguardanti la circolazione ferroviaria. Nel dettaglio tali informazioni si troveranno nella home, sezione “Infomobilità”. In alternativa le medesime informazioni si potranno consultare dalla app di Trenitalia  e da profilo Twitter “@fsnews_it”. Sarà inoltre attivo il numero 800.892021 al quale si potrà chiamare per chiedere info.

Per quanto concerne i rimborsi regionali, apprendiamo che essi avverranno mediante regolamento. Per i treni a lunga e media percorrenza, il rimborso sarà del  50% sul prezzo del biglietto per ritardi uguali o superiori alle 2 ore. (Il rimborso avverrà mediante bonus o denaro). Se il ritardo sarà compreso tra i 60 minuti ed i 119 minuti, il rimborso sarà del 25% del prezzo del  biglietto in denaro o in bonus.

Per quanto concerne le Frecce, invece, il rimborso sarà del 25% del prezzo del biglietto (in bonus) per i ritardi tra i 30 ed i 59 minuti. Qualora i viaggiatori dei treni a lunga e media percorrenza abbiano rinunciato al viaggio, infine, potranno richiedere il rimborso integrale del biglietto che dovrà essere richiesto prima della partenza oppure prima di riprogrammare il viaggio.

Trenitalia comunica che l’indennità per i treni nazionali potrà essere richiesta compilando il form, ecco il link, sul sito web ufficiale oppure da sito soltanto per i ticket di viaggio acquistati online o sulla app. In quest’ultimo caso si dovrà utilizzare la funzione “richiedi indennizzo” che sarà disponibile soltanto dopo aver richiamato il dettaglio del viaggio dall’area riservata.

Il rimborso potrà anche essere richiesto presso l’agenzia di viaggio che ha emesso il biglietto, presso una qualsiasi biglietteria e al call center.

Leggete anche: Andata e ritorno in giornata con Trenitalia da 69 euro: un motivo in più per tornare in giornata

alessandra.

[email protected]

Argomenti: ,