Richieste mutui casa in calo anche a luglio, finito il boom delle surroghe

Richieste di nuovi mutui casa in calo anche a luglio. Il boom dei mesi scorsi si sta sgonfiando, ecco cosa accade di preciso.

di Giuseppe Timpone, pubblicato il
Richieste di nuovi mutui casa in calo anche a luglio. Il boom dei mesi scorsi si sta sgonfiando, ecco cosa accade di preciso.

Per il secondo mese consecutivo, a luglio, dopo 3 anni di rialzo ininterrotto, le richieste di mutui casa ipotecari sono diminuite. Lo ha reso noto Eurics, il sistema informativo del Crif (Centrale rischi finanziari), che dispone dei dati relativi a ben 78 milioni di mutui nel nostro paese.

Complessivamente, nei primi 7 mesi dell’anno il bilancio resta ancora positivo del 12,3% rispetto allo stesso periodo del 2015. Rispetto al 2010, però, i volumi delle richieste registrano ancora un calo del 7,5%.

Per risparmiare sul mutuo: Tassi mutui più bassi con minore percentuale finanziata, ecco quanto risparmi

Surroga mutuo, richieste in calo

I dati di giugno e luglio non sono così negativi in sé come appaiono, perché bisogna mettere in conto il boom dei mutui nel 2015,  proseguito nei primi mesi di quest’anno. La riduzione è da legare al calo delle surroghe, ovvero delle domande di sostituzione di un vecchio mutuo con uno nuovo, e questo nonostante il risparmio sulla surroga mutuo sino a 100 euro al mese.

E’ accaduto, infatti, che negli ultimi tempi, il crollo dei tassi di mercato abbia incoraggiato le famiglie, titolari di un mutuo contratto a tasso fisso e a interessi molto più alti, a chiedere alla banca una sostituzione con un mutuo aggiornato alle condizioni attuali, in modo da pagare una rata più leggera. Da qui, si spiega il boom dei mutui dello scorso anno.

 

Sale importo mutui casa richiesto

Ormai, però, chi voleva rinegoziare il mutuo casa lo ha fatto, per cui le richieste di surroga stanno diminuendo, mentre tende a salire l’importo medio richiesto a 125.449 euro, il più alto da circa un anno e mezzo. Come mai? Semplice, perché si sta riducendo l’incidenza delle surroghe sulle richieste di nuovi mutui. Le surroghe, sostituendo vecchi finanziamenti, sono generalmente di importo inferiore a un mutuo richiesto ex novo.

Per quanto le cifre richieste siano in crescita, restano inferiori al picco pre-crisi di circa 140.000 euro. Il 29,4% delle richieste riguarda importi tra i 100.000 e i 150.000 euro, il 27,7% inferiori ai 75.000 euro. La durata media dei nuovi mutui nel 67% dei casi è superiore ai 15 anni, nel 23,6% dei casi è compresa tra i 16 e i 20 anni.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Immobiliare, Mutui e Prestiti, Mutuo a tasso fisso, Mutuo a tasso variabile, Rate mutuo, Surroga mutuo