Recupero ticket sanitari e bollo auto non corrisposti, stop forzato sulla Msc: scende in campo Codici

La vicenda del recupero ticket sanitari e del bollo auto non corrisposti sta generando apprensione. Così come lo stop forzato sulla Msc. Scende quindi in campo l'associazione Codice che chiede di fare chiarezza.

di , pubblicato il
recupero ticket

Ci sono due vicende che stanno creando apprensione ai cittadini della regione Lazio. La prima riguarda il recupero di ticket sanitari e la seconda il bollo auto. L’associazione a difesa dei consumatori Codici è quindi scesa in campo per fare chiarezza. Per questo ha raccolto le tante segnalazioni arrivate portandole all’attenzione del Difensore Civico regionale. In più chiede rimborsi per lo stop forzato della Msc Crociere.

Pagamento ticket sanitari e bollo auto nel Lazio: scende in campo Codici

L’associazione Codici vuole tutelare tutti i cittadini che hanno ricevuto una comunicazione firmata dalla regione Lazio e Asl inerente al recupero di ticket sanitari. Esattamente per errate o inappropriate attestazioni di esenzione per reddito relative a visite specialistiche o a farmaci per gli anni dal 2011 al 2018. Per quanto concerne il bollo auto, invece, la questione riguarda luna cartella Equitalia arrivata a casa per mancato pagamento della tassa automobilistica regionale. Per entrambe le questioni Codici si è rivolta al Difensore Civico. Il motivo, spiega Ivano Giacomelli dell’associazione, è che c’è bisogno di un intervento che ristabilisca l’ordine delle cose. Giacomelli ha aggiunto che l’associazione ha ricevuto molte segnalazioni da cittadini disorientati sia pe la questione ticket che per la tassa auto.
Anche Massimo Astarita dirigente di Codici Lazio è concorde nell’affermare che i cittadini hanno il diritto di comprendere bene qual è la situazione in modo tale da poter controbattere nel caso siano in torto. Per i ticket, ha spiegato, si torna indietro fino al 2011 mentre per il bollo auto fino al 2007 ed è normale che comunicazioni così datate generino preoccupazione. Ora è necessario fare ordine nella giungla di lettere, di richiami e di rimpalli di competenze e per proprio per questo l’associazione si è messa a disposizione dei cittadini.

Cosa è successo invece con la Msc?

Codici è anche impegnata a tutelare coloro che erano a bordo della Msc Sinfonia e sono stati costretti ad una tappa forzata di due giorni esattamente il 23 ed il 24 aprile a Porto Marghera per un guasto della nave. Il segretario Giacobelli auspica che la Msc per tale inconveniente fornisca una risposta rispettosa dei diritti dei viaggiatori. La responsabile del settore Trasporti e Turismo di Codici aggiunge inoltre che quando si verificano tali problemi ci dovrebbe essere una riduzione del prezzo o anche il risarcimento del danno per la vacanza rovinata.
[email protected]

Argomenti: ,