Rc auto e moto: per evitare possibili rincari, ecco cosa fare

L'ultima analisi effettuata da Segugio.it parla di una ripartenza dei prezzi della Rc auto e moto: per mettersi al riparo da eventuale rincari, allora cosa fare?

di , pubblicato il
assicurazione auto

L’ultima analisi effettuata dal comparatore di offerte Segugio.it parla di una ripartenza dei prezzi della Rc auto e moto. Per porsi al riparo da eventuali rincari con ritorno ai valori pre-Covid sarebbe quindi conveniente confrontare le diverse soluzioni assicurative e salvare il miglior preventivo rendendolo impegnativo.

Il vicepresidente Anzaghi di Segugio.it ritiene che in questo periodo, infatti, i consumatori dovrebbero cogliere al volo questa finestra di mercato prima che i prezzi tornino ai valori pre-Covid 19. Quindi chi possiede una polizza con scadenza ad agosto di quest’anno dovrebbe già effettuare e scegliere un preventivo impegnandolo con la Compagnia di Assicurazione in modo tale da tenere il prezzo bloccato.

A tal merito Anzaghi comunica che, una volta che un preventivo viene salvato, la Compagnia ha l’obbligo di congelarlo per 60 giorni anche nel caso in cui vi sia una revisione dei prezzi. Il consumatore, poi, nell’arco di tale periodo potrà decidere se sottoscrivere o meno la polizza. In questo modo ci si potrà mettere al riparo da rincari che sicuramente avverranno nei prossimi mesi.

Prezzi Rc auto e moto di maggio in salita

Dopo i minimi di aprile 2020, dall’analisi dell’Osservatorio di Segugio.it emerge i prezzi della Rc per auto e moto stanno risalendo anche se restano ancora convenienti rispetto alla fine del 2019. Il premio Rc auto medio lordo è passato infatti dai 415 euro di fine 2019 ai 344 euro di aprile (-17%) mentre per le moto si è passato da un premio medio lordo di 344 euro a 240 euro (-30%).

Il fattore determinante del calo è stato in primis la riduzione dei sinistri anche per il calo delle vetture e dei veicoli per strada ma anche il timore da parte delle Compagnie Assicurative di perdere clienti a seguito dell’emergenza per Covid-19.

Nel mese di maggio, però, con la fine progressiva del lockdown la situazione è tornata quasi alla normalità in quanto i prezzi rispetto ad aprile hanno subito un incremento dell’11% per l’RC Auto e del 9% per l’Rc moto nonostante i valori siano più bassi rispetto alla fine del 2019.

Per mettersi al riparo cosa fare?

Per mettersi al riparo da eventuali ulteriori rincari la prima cosa da fare sarà quella, come abbiamo spiegato, di confrontare le diverse soluzioni assicurative. E ancora, di salvare il preventivo migliore rendendolo “impegnativo” per la Compagnia Assicurativa che si sceglierà. Come detto, la Compagnia avrà l’obbligo di congelarlo per 60 giorni anche in caso di revisione dei prezzi mentre il consumatore avrà sempre la possibilità di non procedere con la sottoscrizione. In questo modo si potrà risparmiare qualcosina in vista degli eventuali rincari che di sicuro avverranno nei mesi a venire.

[email protected]

Argomenti: ,