Rc auto e moto con l’impatto della Riforma quanto si risparmia?

Quanto è risparmiato e si risparmia grazie all'impatto del Decreto Fiscale per Rc auto e moto?

di , pubblicato il
rc auto moto

L’Rc familiare è stata introdotta il 16 febbraio del 2020 con l’approvazione del Decreto Fiscale per ridurre i costi assicurativi di Rc auto e moto. Con essa gli assicurati hanno la possibilità di ereditare la classe Bonus-Malus da un familiare con il quale convivono. Ebbene, a due anni dalla sua introduzione, Segugio.it (leader nella comparazione assicurativa in Italia) ha svolto un’analisi. Esattamente per capire qual è stato l’impatto della riforma per le tasche degli italiani.

Rc auto e moto: il risparmio con l’impatto della Riforma

I consumatori grazie all’Rc Familiare hanno risparmiato circa 95 milioni di euro. Essa si contraddistingue principalmente per due aspetti ovvero la casistica coperta e la tipologia di veicolo. Mentre con il Decreto Bersani si poteva ereditare la classe Bonus-Malus del familiare convivente solo per veicoli di nuova immatricolazione, ora è possibile goderne anche per veicoli già assicurati. Prima, poi, si poteva passare la classe Bonus-Malus solo tra veicoli uguali ovvero tra auto ed auto e tra moto e moto.

Adesso si può passare anche a veicoli diversi come ad esempio da moto a auto e viceversa.
Dall’analisi di Segugio.it emerge che da due anni a questa parte, con la nuova riforma per la Rc Moto c’è stata una crescita dal 6,9% al 25,1%. Ciò mostra quanto sia alto l’interesse dei possessori dei motocicli di avere il vantaggio di ereditare la classe di una autovettura. È meno sensibile, invece, l’impatto sul comparto auto. Il numero di polizze che hanno beneficiato della classe Bonus-Malus del convivente passa dall’11,4% all’11,6%. La stima è inoltre che la Rc Familiare è stata applicata a più di 100 mila autovetture contro 1 milione e 300 mila moto.

Emerge inoltre dall’analisi che c’è stato un buon risparmio per i consumatori. Se si osserva infatti il premio medio 2021 della quattordicesima classe rispetto a quello in caso di applicazione di Rc Familiare si nota che si paga di meno. Esattamente 200 euro in media per l’auto e 57 euro in media per la moto e se si considera il numero dei veicoli impattati, il risparmio complessivo è stato di 21 milioni di euro per le auto. E di 74 milioni per le due ruote per un totale di circa 95 milioni di euro.
Leggi anche: Rc auto familiare, 428 euro in meno a famiglia
[email protected]

Argomenti: ,