Quanto costa prelevare al Bancomat? Differenza di costi tra banche online e tradizionali

Quanto costa prelevare al Bancomat: ecco l'analisi delle differenze di costi tra banche tradizionali ed online.

di , pubblicato il
quanto costa prelevare al bancomat

Quanto costa prelevare al Bancomat? Se lo chiedono tutti a fronte della spinta ad utilizzare carte o strumenti digitali come principali metodi di pagamento. Sostariffe.it ha quindi effettuato un’analisi per capire qual è la media delle condizioni proposte dai principali Istituti di Credito Bancari Italiani rilevando la convenienza delle banche online rispetto a quelle tradizionali.

Prelievi al bancomat: dove si paga di meno?

Quanto costa prelevare al bancomat? Ebbene dall’analisi di Sostariffe emerge che le commissioni di prelievo agli Atm sono diventate più care.  Il motivo è la tendenza degli ultimi mesi delle banche di ridurre il numero degli sportelli Atm o smantellarli completamente (come nel caso Ing da 1° luglio).

Con il minor uso della moneta contante e il maggior uso dei pagamenti digitali, quindi, ci sarà quindi bisogno di meno Atm. Il problema è che la scomparsa degli sportelli automatici potrebbe creare grossi problemi a molti correntisti. Già oggi prelevare al bancomat ha costi diversi per banche tradizionali e online ma è con queste ultime che si risparmia.

Differenza costi di prelievo e gestione carte banche tradizionali e online

Per rispondere alla domanda: quanto costa prelevare al bancomat, Sostariffe ha analizzato la differenza di costi tra banche online e tradizionali. I dati sono stati ricavati dall’analisi degli fogli informativi dei principali conti con e senza Iban (26 Istituti di Credito analizzati).
Dall’analisi è emerso che in media prelevare dall’Atm della propria banca non costa niente con la carta di debito. Sia per le banche tradizionali che per quelle online. Se il prelievo si fa con la carta di credito i costi possono salire. I clienti delle banche tradizionali devono sostenere infatti una commissione leggermente più alta del 4% contro quella del 3,8% delle banche online.


Se si preleva da un Istituto diverso dal proprio, invece, la situazione resta la stessa per la carta di credito ma non per quella di debito. Con quest’ultima, infatti, la commissione è di 1,83 euro presso le banche tradizionali sia per prelievi inferiori che superiori ai 100 euro. Presso le banche online, invece, si pagano in media 0,49 centesimi se l’importo è più basso di 100 euro e 0,89 centesimi se più alto. Le commissioni, quindi, penalizzano chi ha un conto preso una banca classica in quanto spende fino a 1,34 euro in più al momento del prelievo con la propria carta di debito.
[email protected]

Argomenti: ,