Quando cominciano i saldi estivi 2022 e tutto quello che c’è da sapere

Date di inizio e fine dei saldi estivi 2022 e suggerimenti importanti per evitare fregature.

di , pubblicato il
saldi estivi

C’è grande attesa per i saldi estivi 2022 che avranno una data di inizio uguale in tutte le regioni. Confcommercio come ogni anno, intanto, ha elaborato un’indagine per conoscere come e quanto aspettano gli sconti della stagione estiva (cittadini romani). Da essa si evince che il 50,7% è in attesa di poter acquistare con i saldi l’articolo che voleva da tempo mentre il 49,3% è poco interessato agli sconti. Questi ultimi, poi, sono attesi in particolar modo dai giovanissimi (meno di 24 anni) e dalle donne. Inoltre il 76,6% di coloro che attendono i saldi estivi non presterà attenzione alla marca e circa la metà di chi si recherà ad acquistare la merce lo farà nei punti vendita fisici e non online. Detto ciò ecco il calendario regione per regione e tutto quello che c’è da sapere.

Date inizio e fine sconti stagione estiva 2022

Come spiegato, i saldi estivi partiranno da Nord a Sud il 2 luglio tranne che in Trentino Alto Adige dove la data di inizio sarà il 15 luglio fino all’8 agosto nella maggior parte dei comuni della provincia di Bolzano. Nella altre regioni d’Italia la data di fine sarà diversa: in Abruzzo sarà quella del 31 agosto, in Calabria il 1° settembre, in Basilicata il 2 settembre e in Campania il 31 agosto.
La data di fine per l’Emilia Romagna sarà il 31 agosto, quella del Friuli in 30 settembre, del Lazio il 13 agosto, della Liguria il 16 agosto e della Lombardia il 31 agosto. E ancora delle Marche il 1° settembre, del Molise il 31 agosto, del Piemonte il 27 agosto, della Puglia il 15 settembre e della Sardegna il 3 settembre. Infine della Sicilia il 15 settembre, della Toscana e Umbria il 31 agosto, della Valle d’Aosta il 30 settembre e del Veneto il 31 agosto.

Suggerimenti per evitare fregature

Per evitare fregature in vista dei saldi estivi 2022 bisogna tenere a mente questi suggerimenti. Prima di tutto controllare che la merce in saldo sia quella della stagione in corso e non un avanzo di magazzino. È importante poi controllare che sul cartellino della merce in saldo ci sia il vecchio prezzo, il nuovo e la percentuale di sconto. Inoltre il suggerimento è quello di conservare lo scontrino per sostituire la merce e di effettuare una comparazione delle offerte prima di fare l’acquisto. Prima di comprare un paio di scarpe, ad esempio, si dovrebbe controllare il prezzo di sconto effettuato dai diversi punti vendita che vendono lo stesso articolo. Infine bisogna prestare attenzione agli sconti troppo alti in quanto dietro di essi potrebbe nascondersi della merce non proprio nuova.
[email protected]

Argomenti: ,