PSD2/SCA: MyBank virtuosa per autenticazione forte

La SCA non costituisce un deterrente al commercio elettronico: MyBank lo dimostra

di , pubblicato il
offerte internet casa

Si è creato un allarme generale nel nostro paese (in particolare nel comparto e-commerce) per i termini di scadenza per adeguarsi ai requisiti di Autenticazione Forte ovvero la SCA previsti dalla Direttiva Europea  2015/2366 sui servizi di pagamento (PSD2). MyBank , però, non si è lasciata trovare impreparata.

My Bank e la PSD2/SCA

Aderiscono al circuito MyBank più di 240 banche e i clienti che già usano lo strumento MyBank per incassare e pagare in modalità online sono un esempio virtuoso che la SCA non farà precipitare il commercio elettronico se integrata in un’esperienza customer-centric non invasiva. Quando si fanno delle transazioni sostanziose, poi, tale strumento sarà un elemento in più per contrastare le frodi.

Essa, comunque, ha sempre previsto l’autenticazione forte e questo per dare maggiore fiducia ai clienti coinvolti nelle transazioni e per incrementare il ticket medio di acquisto. Ed è proprio la sicurezza delle transazioni il pilastro fondamentale di MyBank che ha da sempre richiesto alle banche (che aderiscono al circuito) l’implementazione della doppia autenticazione che si è evoluta poi in SCA.

Nel dettaglio chi sceglie di pagare con bonifico MyBank immediato, precompilato e irrevocabile segue la procedura della SCA prevista dalla propria banca per l’accesso all’online banking e nella convalida della transazione. Quindi, per MyBank, nonostante tutti gli allarmismi, la SCA se ben “implementata all’interno di una strategia cliente-centrica, può essere di supporto per una maggiore sicurezza nei pagamenti online“.

Il 69,1% degli acquirenti abbandona la transazione perché non ha fiducia nel sito, perché non c’è il metodo di pagamento preferito, per il check-out lento e per altri motivi. Per Giorgio Ferrero, il Ceo di Preta che è la società che gestisce MyBank, offrire quindi uno strumento di pagamento come questo rafforza la fiducia e la sicurezza non soltanto degli utenti ma anche degli esercenti.

Il Ceo ha aggiunto inoltre che, come per tutte le altre innovazioni, è necessario che venga fatto un lavoro di educazione graduale senza stravolgere troppo le abitudini di persone ed imprese come ha fatto e sta facendo MyBank.

[email protected]

Argomenti: ,