Prezzi luce e gas più alti: ecco come risparmiare in vista di possibili aumenti

Salgono i prezzi delle forniture luce +34% e gas +23% dall’inizio del 2021: ecco cosa sta succedendo e come risparmiare.

di , pubblicato il
prezzi luce e gas

Dalla primavera i prezzi di luce e gas sono cresciuti dopo il crollo dello scorso anno dovuto alla pandemia. Già dai primi mesi del 2021 si è notato infatti un leggero aumento della media delle offerte (per le famiglie) della luce del 34% e del 23% per quelle del gas. Questo è quanto rivelano i dati dell’ Indice Selectra SQ che è l’osservatorio permanente del mercato libero di luce e gas realizzato da Selectra. Quest’ultimo è il servizio grazie al quale i consumatori possono confrontare le diverse offerte di internet, luce e gas. Ecco allora cosa sta accadendo e come risparmiare.

Prezzi luce e gas: il perché dell’aumento

Il prezzo delle bollette di luce e gas è trainato dalla crescita di quello all’ingrosso che è giunto a valori record. Il prezzo finale dell’energia, infatti, dipende dall’andamento degli indicatori sui mercati dove i fornitori di energia acquistano la maggior parte dei volumi che vendono poi ai clienti.
A inizio anno, ad esempio, il prezzo di riferimento dell’energia elettrica acquistata in borsa era intorno ai 50 euro a MWh mentre nelle ultime settimane è arrivato a 75 euro a MWh. Per quanto riguarda il gas, invece, il prezzo spot su TTF ovvero sul mercato di scambio del gas naturale più importante d’Europa a marzo era intorno ai 0,170 euro ad Smc mentre adesso è arrivato a 0,289 euro ad Smc.

Per quanto riguarda i due mercati ovvero il tutelato ed il libero, dall’ultima analisi dell’Indice Selectra Sq Luce si evince che il prezzo medio delle offerte ha superato le tariffe del tutelato. La differenza è di 0,28 euro a MWh mentre per il gas sul mercato libero il prezzo medio si è fermato a soli 0,2 centesimi di euro dal valore del tutelato.


La differenza tra il mercato libero e quello tutelato è che il primo prevede di solito un prezzo fisso di 12 o anche 24 mesi. L’altro invece si aggiorna ogni tre mesi ed il prossimo cambio ci sarà il 1° luglio. Il problema è che le tariffe dell’Autorità rispecchiamo le dinamiche del mercato.

Come risparmiare in vista di un possibile aumento prezzi luce e gas

Per risparmiare sulle offerte luce si può semplicemente passare al Mercato Libero scegliendo una promozione con prezzo bloccato per 12 mesi o anche 24 mesi (laddove possibile). Così facendo il risparmio sarà di circa il 36% sulla quota energia rispetto al Tutelato. In termini di risparmio, esso sarà circa di 71 euro all’anno per una famiglia tipo.
Dall’analisi di Selectra, poi, si evince che anche per il gas la situazione sarà similare. Questo perché il 23% delle offerte individuate risultano più convenienti del 23% rispetto al prezzo medio del mercato libero. Il risparmio è uguale a 113 euro all’anno per una famiglia tipo.

Prezzi luce e gas mercato libero: attenzione al rinnovo

Selectra comunica che rispetto allo scorso anno il prezzo medio delle offerte disponibili per clienti residenziali è più alto. Una famiglia tipo, infatti, adesso si ritroverà a pagare all’incirca 50 euro in bolletta per la luce e 98 per il gas rispetto a chi ha attivato un’offerta ad inizio 2021. Ciò riguarda però solo i prezzi della componente energia e gas. Se quindi si ha una buona offerta con prezzo bloccato per 12 mesi attivata nell’arco dell’anno è probabile che essa sia più conveniente di quelle del momento.

Si dovrà poi fare attenzione al rinnovo. Scaduti i dodici mesi, infatti, il fornitore proporrà una modifica unilaterale del contratto con prezzi aggiornati. Si dovrà quindi verificare se i nuovi termini sono convenienti. Se così non fosse, il suggerimento sarà quello di confrontare le offerte presenti sul mercato e scegliere quella più economica e più in linea con le proprie esigenze. Tale operazione non costerà nulla e non si avrà alcuna interruzione di energia.


[email protected]

Argomenti: ,