Prestiti senza busta paga sono possibili anche per i lavoratori autonomi? Ma a che costo?

Cosa sono i prestiti senza busta paga, sono sicuri e richiedibili da tutti anche dai lavoratori autonomi? Ecco le info ed i costi.

di Alessandra Di Bartolomeo, pubblicato il
Cosa sono i prestiti senza busta paga, sono sicuri e richiedibili da tutti anche dai lavoratori autonomi? Ecco le info ed i costi.

I prestiti senza busta paga sono possibili ma con alcune garanzie come un garante o un fideiussore o beni mobili di valore. Ecco dunque le informazioni in merito anche per quanto concerne i lavoratori autonomi e gli eventuali costi (che si reputa siano più onerosi di altri).

Garanzie prestiti senza busta paga

I prestiti senza busta paga sono utilizzati sopratutto dai lavoratori autonomi ovvero quelli che, nonostante abbiano un lavoro ben avviato, non possono contare della busta paga. Venendo meno la principale garanzia da parte di chi concede il prestito è necessario trovare altre soluzioni ed una di queste è il garante o anche il fideiussore. Costoro sono delle terze persone che si offrono di pagare il prestito qualora chi lo ha richiesto non possa più assolvere ai suoi obblighi. Ovviamente il garante o il fideiussore dovranno avere un profilo creditizio ultra solido e sopratutto non dovranno essere stato segnalati o protestati in Crif. Un’altra garanzia è data da beni mobili di valore sui quali la Banca potrà rifarsi in maniera veloce in caso di inadempimento.

Leggete anche: Prestiti personali: cosa fare per evitare che vengano rifiutati?.

Costi e documentazione per i lavoratori autonomi

Come vi abbiamo spiegato i lavoratori autonomi, nonostante abbiano un lavoro, non dispongono di busta paga. Costoro, però, possono richiedere comunque i prestiti. Dovranno soltanto presentare un modello unico nel quale si evidenzi che hanno avuto entrate regolari nell’ultimo o negli ultimi tre anni. In alternativa costoro potranno contare su altri tipi di reddito come le alte rendite finanziarie o gli assegni di mantenimento.

I tassi di interesse per i prestiti senza busta paga di solito sono alti anche perché vi è un rischio maggiore. La richiesta di essi, poi, alle volte può risultare pericolosa se non ci si affida a interlocutori affidabili. Il consiglio è quindi quello di non badare alle offerte particolarmente ghiotte proposte da siti sconosciuti ma affidarsi ad agenzie e banche che già si conoscono o ancora meglio il suggerimento è quello di recarsi personalmente presso le filiali di entrambe.

Leggete anche: Prestiti personali BPER Banca: le info su Mini, Leggero, a Tasso Fisso e a Tasso Variabile

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Conti e carte, Prestiti