Prestiti personali BancoPosta di Poste Italiane anche senza conto corrente BancoPosta

Ecco le principali caratteristiche e le info sui prestiti personali BancoPosta di Poste Italiane anche senza conto corrente BancoPosta.

di Alessandra Di Bartolomeo, pubblicato il
Ecco le principali caratteristiche e le info sui prestiti personali BancoPosta di Poste Italiane anche senza conto corrente BancoPosta.

I prestiti BancoPosta di Poste Italiane sono quelli grazie ai quali si potranno realizzare i propri desideri in tutta tranquillità. Si potrà infatti scegliere un finanziamento in base alle proprie esigenze, valutando anche l’importo e la durata di esso. Ecco allora le principali caratteristiche dei prestiti personali di Poste Italiane.

Prestiti personali di Poste Italiane: caratteristiche principali

Richiedendo un prestito personale con Poste Italiane, si potrà scegliere l’importo e la durata in base alle proprie esigenze. Si partirà da un minimo erogabile di 3.000 euro fino ad un massimo di 30 mila euro mentre la durata partirà da un minimo di 24 ad un massimo di 84 mesi. I prestiti personali potranno essere richiesti in qualsiasi ufficio postale ubicato in Italia anche il sabato mattina o chiamando il numero 800.00.33.22 grazie al quale si prenoterà un appuntamento con un consulente esperto.

I prestiti personali Bancoposta potranno essere richiesti dalle persone fisiche titolari di un conto corrente BancoPosta, di un libretto Postale o infine anche da coloro che non possiedono un conto BancoPosta purché risiedano in Italia e abbiano un reddito di lavoro o di pensione dimostrabile e prodotto in Italia.

Documentazione, erogazione e rimborso prestiti Poste Italiane

Per poter richiedere un prestito BancoPosta, come già comunicato, bisognerà dimostrare di avere un reddito di pensione o di lavoro in Italia nonché la residenza italiana. Inoltre si dovrà presentare la seguente documentazione: documento di reddito, carta di identità in corso di validità e tessera sanitaria. Le Poste comunicano che, a seconda delle caratteristiche del richiedente, potrebbero essere richiesti altri documenti oltre quelli indicati.

Ma come avviene l’erogazione del denaro? Innanzitutto, Poste Italiane erogheranno la cifra richiesta solo se il finanziamento verrà accettato. Il denaro verrà accreditato in vari modi, eccoli:

  • per coloro che sono titolari di conto corrente BancoPosta, il denaro verrà accredito sul conto BancoPosta,
  • per chi ha un libretto di risparmio postale, il denaro verrà accreditato su Postepay Evolution, addebitato su conto corrente bancario o si potrà ritirare allo sportello in contanti ed infine
  • per tutti quanti gli altri, si potrà ritirare allo sportello ma massimo fino alla cifra di 10.000 euro.

Poste Italiane comunicano infine che la durata del prestito andrà da minimo 24 mesi a massimo 84 mesi ed il rimborso delle rate avverrà mediante addebito diretto su conto corrente bancario, conto corrente BancoPosta, Carta Postepay Evolution o mediante il pagamento dei bollettini postali le cui spese saranno ovviamente a carico del cliente.

Leggete anche: Prestiti Banca BPER fino a 50.000 euro “Per fare tutto Questo che vuoi”.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Conti e carte, Prestiti vari