Prelievi Bancomat: cosa potrebbe cambiare e le novità Ing dal 1° luglio 2021

Ecco tutte le novità per i prelievi Ing e non solo a partire dal 1° luglio e cosa potrebbe cambiare per i prelievi Bamcomat.

di , pubblicato il
quanto costa prelevare al bancomat

Chi ha un conto corrente andrà incontro a novità per quanto concerne i prelievi Bancomat. Questi, infatti potrebbero subire degli aumenti legati al piano del Governo di ridurre l’utilizzo del denaro e per la diminuzione degli sportelli automatici in essere.

Ed è anche Bankitalia a comunicare l’abbassamento del numero degli sportelli rispetto al passato. Questo mediante un report pubblicato lo scorso ottobre nel quale si legge che essi sono diminuiti di parecchio negli ultimi dieci anni. Dal 2010 al 2019, infatti, si è passati da 33.663 unità a 24.311 e quindi il crollo è stato di circa 10 mila unità. Anche il numero degli Atm multifunzione è calato: si va da 35.671 del 2013 a 31.807 del 2018.

Prelievi Bancomat: ecco cosa potrebbe cambiare

Meno sportelli, costi più elevati: questo è quanto preoccupa tanti risparmiatori. Inoltre Bancomat Spa ha ipotizzato un progetto di revisioni dei costi con il quale potrebbero essere eliminate le commissioni interbancarie che al momento sono di 50 centesimi. Su tale faccenda si saprà qualcosa in più solo dopo la decisione dell’Antitrust. La commissione, però, potrebbe essere applicata direttamente quando si preleva contante senza che il consumatore sappia a quanto ammonta.

Prelievi Bancomat: ecco cosa cambia dal 1° luglio 2021 con Ing

Con Banca Ing ci saranno delle novità dal 1° luglio per quanto concerne il prelievo dei contanti. Questi ultimi non si potranno più fare presso gli sportelli Ing e presso le casse automatiche Ing. Sarà però possibile continuare a prelevare presso gli sportelli delle altre banche ai costi indicati nel proprio contratto. I cambiamenti Ing riguarderanno anche le filiali. Alcune di esse, infatti, saranno chiuse mentre quelle aperte saranno fruibili al pubblico solo per l’apertura di nuovi prodotti bancari e per le attività di investimento.

Per tutte le altre attività si potranno utilizzare il sito Ing, l’ app, la chat ed il servizio clienti. Il versamento degli assegni, infine, potrà avvenire mediante posta e la Ing raccomanda quella assicurata. L’indirizzo al quale inviarli sarà il seguente: ING – Casella Postale 10632 – 20159 Milano.
[email protected]

Argomenti: ,