PostePay: può essere usata all’estero?

La carta PostePay può essere utilizzata all'estero poichè appartiene al circuito Visa, ma come si fa a ricaricarla fuori dall'Italia?

di Patrizia Del Pidio, pubblicato il
La carta PostePay può essere utilizzata all'estero poichè appartiene al circuito Visa, ma come si fa a ricaricarla fuori dall'Italia?

PostePay è la carta prepagata a canone zero di Poste Italiane. La carta, che funziona come una prepagata può essere richiesta in tutti gli uffici postali d’Italia senza il bisogno del possesso di un conto corrente.

La sua facile utilizzazione sta facendo riscuotere un notevole successo allo strumento di pagamento. Ad utilizzare la carta PostePay sono soprattutto i giovani che, anche non avendo un conto corrente, possono utilizzare questa carta di credito prepagata per effettuare acquisti online o per prelevare denaro dagli Atm.

La PostePay è considerata uno strumento molto versatile che coniuga la praticità con la sicurezza quando si viaggia.

PostePay: si può utilizzare all’estero?

Essendo uno strumento utilizzato anche da chi non si sente a proprio agio nel muoversi con troppo denaro contante, è una carta di credito utilizzata anche durante viaggi e spostamenti. Ma può essere utilizzata all’estero essendo un prodotto emesso da Poste Italiane?

PostePay, è bene ricordarlo, appartiene al circuito Visa Electron e proprio per questo è accettata in quasi tutte le parti del mondo. La PostePay, quindi, può essere utilizzata anche all’estero per effettuare prelievi agli sportelli AtM del circuito Visa e Visa Electron, ma anche per effettuare pagamenti.

Sicuramente la prepagata di Poste Italiane rappresenta una buona alternativa alla carta di credito convenzionale perchè, anche nel caso fosse clonata  non permetterebbe ai malviventi di avere l’accesso al conto corrente, ma solo all’importo che vi è caricato sopra.

E’ bene ricordare, però, per chi decide di andare all’estero e qui servirsi della Carta PostePay, che è possibile ricaricarla soltando dal circuito di Poste Italiane. Quindi quando ci si trova all’estero sarà possibile ricaricare la propria carta soltanto se si è titolari di un conto corrente BancoPosta tramite ricarica online. Se invece non si possiede un conto presso Poste Italiane non sarà possibile fare la ricarica dall’estero ma sarà necessario incaricare una terza persona in Italia ad effettuare la ricarica.

Leggi anche: PostePay Evolution: la prepagata con IBAN, ecco come averla gratis

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Conti e carte