Postepay per i poveri: nasce la Fias Card

Postepay Fias Card è una carta di debito che permette di fare acquisti e usufruire di servizi gratuiti e al tempo stesso di fare solidarietà creando un fondo per i meno fortunati

di Alessandra De Angelis, pubblicato il

Postepay Fias CardE’ stata presentata a Roma la nuova Postepay promossa da F.I.A.S (Fondazione Internazionale Assistenza Sociale), nell’ambito del progetto “Un centesimo per il sociale“. Si tratta della prima carta di debito al servizio del sociale. Il progetto trova il sostegno del Gruppo Poste Italiane.

Come funziona la solidarietà con Postepay Fias Card

Ogni centesimo speso con questa carta dal titolare serve a raccogliere fondi per l’iniziativa. Anche comprare un semplice caffè e pagarlo con la carta, senza costi aggiuntivi, è un modo per contribuire e diventare parte integrante di questo sistema di solidarietà.   La trasparenza sui fondi raccolti per aiutare i bisognosi viene assicurata da “due organi di controllo: quello di garanzia e quello dei revisori legali dei conti a tutela della sua attività e del progetto”, come ha assicurato sottolineato Rocco Milano, Responsabile dei Rapporti istituzionali e delle Politiche Sociali F.I.A.S. Si tratta inoltre di una grande possibilità per tutti coloro (stimati a circa dieci milioni di italiani) che non possono aprire un conto corrente.

Postepay Fias Card: i vantaggi per i titolari della carta

Grazie alla Postepay Fias Card infine tutti possono fruire di servizi dedicati, vantaggi economici, mutua assistenza (assistenza medica a domiclio), sostegno economico e accesso al mercato sociale. Tra i punti affiliati all’iniziativa rientrano grandi ipermercati e outlet.  

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Conti e carte, Immobiliare, Carta PostePay