Postepay di Poste Italiane all’estero: guida e costi

Ecco una breve guida e una serie di costi da tenere a mente quando si è all'estero e si vuole utilizzare la carta prepagata Postepay di Poste Italiane.

di Alessandra Di Bartolomeo, pubblicato il
Ecco una breve guida e una serie di costi da tenere a mente quando si è all'estero e si vuole utilizzare la carta prepagata Postepay di Poste Italiane.

La Postepay è una ricaricabile emessa da Poste Italiane ideale per chi desidera non utilizzare il contante e allo stesso tempo necessita di effettuare acquisti online. Con tale carta è possibile prelevare denaro sia all’estero che in Italia, fare acquisti in tutto il mondo e tenere sotto controllo i movimenti in ogni istante. Ci si chiede però se è possibile utilizzarla sempre quando si è all’estero.

Postepay: info estero

La Postepay standard è utilizzabile oltre che in Italia anche all’estero presso tutti i punti convenzionati Visa Electron. Inoltre essa si potrà utilizzare per i prelievi presso tutti gli sportelli ATM del circuito Visa e Visa Electron. A differenza della carta di credito, che è strettamente legata al conto corrente, tale carta (qualora fosse clonata durante una vacanza) permetterebbe ai malviventi di accedere ad una limitata somma di denaro ovvero a quella ricaricata su di essa e non all’intero conto corrente. Qualora avvenga un furto si dovranno chiamare i seguenti numeri per bloccarla immediatamente: 800.90.21.22 dall’Italia mentre dall’estero il numero sarà +39.049.2100.149.

In alcuni paesi come la Finlandia gli Atm hanno una doppia entrata. Una per le carte che hanno il chip e l’altra per quelle che non ce l’hanno. La Postepay rientra nella prima categoria. Può anche capitare che all’estero gli Atm siano programmati per l’inserimento di codici con più cifre rispetto alle cinque della carta prepagata Postepay. In questo caso non c’è alcun problema: basterà inserire il proprio codice e premere invio.

Poste Italiane: info Postepay standard all’estero

Per quanto concerne le commissioni per i prelievi in Italia da Atm Postamat e da uffici postali abilitati (Pos) il costo sarà di 1 euro. Da Atm bancario abilitato in Italia e nei paesi facenti parte dell’Unione Europea il costo sarà lo stesso ovvero di 1,75 euro a prelievo. Nei paesi non Euro invece il prelievo da Atm abilitato sarà di 5 euro.

Per quanto concerne le opzioni di ricarica quando si è all’estero, essa potrà avvenire online dal proprio conto Bancoposta tramite sito Poste.it o mediante app su smartphone o tablet ed il costo sarà il medesimo di quello italiano ovvero 1 euro.

Infine le operazioni di pagamento presso i Pos sia nei paesi dell’Unione Europea che in quelli Extra UE  saranno gratuite quindi non verrà applicata alcuna commissione.

Leggete anche: Postepay Evolution di Poste Italiane: costo, attivazione, rimborso e info su possibilità di andare in rosso.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Conti e carte, Carta PostePay