PosteID abilitato Spid: l’Identità Digitale di Poste Italiane

PosteId è l'identità digitale di Poste Italiane: ecco allora tutti i servizi ai quali si potrà accedere.

di , pubblicato il
PosteId è l'identità digitale di Poste Italiane: ecco allora tutti i servizi ai quali si potrà accedere.

Poste Id è l’identità digitale di Poste Italiane. Iscrivendosi si potrà accedere a tutti i servizi che espongono il logo Spid nonché ai servizi di Poste abilitati. Ecco allora come richiederla, come funziona e cosa si potrà fare dettagliatamente con essa.

PosteId di Poste Italiane

Come detto, PosteId è l’identità digitale di Poste Italiane grazie alla quale si potrà accedere ai servizi che espongono il logo Spid.

Quest’ultimo è invece il sistema pubblico di identità digitale grazie al quale i cittadini e le imprese potranno accedere con un’unica password a tutti i servizi online delle imprese che vi aderiranno e delle Pubbliche Amministrazioni. Inoltre con l’applicazione PosteId si avrà un ulteriore vantaggio ovvero quello di accedere con impronta digitale o facciale da smartphone e Qr Code. Il servizio PosteId sarà gratuito per tutta la durata del contratto che sarà di 24 mesi per chi aderirà a tale servizio entro il 31 dicembre di quest’anno.

Come richiedere PosteId

Innanzitutto, PosteId si potrà richiedere presso un ufficio postale. Attenzione, però, sarà necessario prima effettuare la registrazione a posteid.poste.it. Fatto ciò ci si potrà recare alle Poste per l’identificazione che durerà pochi minuti. In alternativa si potrà richiedere il servizio di identificazione a domicilio durante la registrazione su posteid.poste.it. Essa sarà effettuata da un portalettere al costo di 14,50 euro Iva inclusa. Infine, il metodo più comodo per richiedere tale servizio sarà mediante cellulare (certificato presso Poste Italiane), lettore bancoposta, carta nazionale dei servizi attiva, carta di identità elettronica attiva o  firma digitale .

Cosa si potrà fare

Con PosteId si potrà innanzitutto accedere ai servizi di Poste Italiane nonché alle app. Inoltre si potranno effettuare anche numerose operazioni come consultare il proprio saldo Bancoposta o inviare una semplice raccomandata. In merito a quest’ultima, se essa non arriverà a casa la si potrà ritirare anche online. E infine con l’identità digitale si potranno gestire anche le pratiche Inps come il 730 precompilato nonché fruire dei servizi offerti dal comune o regione abilitati a Spid.

Infine, si potrà usufruire di bonus dedicati come la carta del docente e la 18App.

I residenti all’estero e l’identificazione a domicilio

Chi risiede all’estero invece della tessera sanitaria potrà presentare il codice fiscale o anche il certificato cartaceo prodotto dall’Agenzia delle Entrate. In ogni caso il documento dovrà essere vidimato dall’ufficio consolare e dovrà contenere il codice fiscale. Questo se dalla carta di identità, dal passaporto o dal permesso di soggiorno (in corso di validità) risulti la residenza all’estero.

Per quanto concerne l’identificazione a domicilio Poste Italiane comunica che tale servizio potrà essere richiesto soltanto con la registrazione a posteid.poste.it. Il portalettere provvederà infatti a certificare il numero del cellulare, ad identificare il richiedente, verificare la tessera sanitaria ed il documento di riconoscimento ed infine verificherà che i dati anagrafici siano gli stessi di quelli inseriti in fase di registrazione. Infine ritirerà la documentazione.

Leggete anche: Vinci con libretto smart di Poste Italiane: vinci una Fiat 500L e buoni Amazon da 250 euro.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ,

I commenti sono chiusi.