Ora legale 2021: quando cambia e perché conviene ancora

Ecco la data del passaggio dall'ora solare e all'ora legale nel 2021 e perché conviene ancora dal punto di vista energetico.

di , pubblicato il
Ecco la data del passaggio dall'ora solare e all'ora legale nel 2021 e perché conviene ancora dal punto di vista energetico.

Le giornate si stanno allungando giorno dopo giorno e nell’aria si inizia già a sentire aria di primavera. La domanda che tutti iniziano a porsi è quando cambia l’ora da solare a legale nel 2021 e perché conviene ancora dal punto di vista energetico. E ancora, sarà l’ultimo cambio in Italia?

Quando cambia l’ora nel 2021?

Ora che le giornate si stanno allungando e si inizia a sentire il profumo della primavera ci si chiede quando cambierà l’ora da solare a legale. Ebbene il cambio quest’anno ci sarà la notte tra sabato 27 marzo e domenica 28 marzo 2021 alle ore 2. In tale circostanza gli orologi si dovranno spostare un’ora avanti per cui si dormirà un’ora in più. I computer, gli smartphone ed i tablet si aggiorneranno in automatico mentre gli orologi e le sveglie analogiche no per cui ci si dovrà ricordare di effettuare il cambio ora. La scelta dell’orario notturno per il cambio è determinata dal fatto che c’è meno traffico ferroviario per cui si riducono al minimo i rischi di possibili disallineamenti degli orari programmati sia per le partenze che per gli arrivi.

Quanta energia si risparmia con il cambio di ora?

Terna, il gestore della rete elettrica nazionale, comunica che grazie al cambio di ora tra il mese di marzo e ottobre il nostro paese ha risparmiato circa 400 milioni di kWh di luce e quindi hanno immesso nell’atmosfera minori quantitativa di anidride carbonica. Nel dettaglio dall’ultima domenica di marzo 2020 all’ultima di ottobre 2020 circa centocinquantamila famiglie italiane hanno risparmiato 66 milioni di euro anche se rispetto al 2019 il risparmio complessivo è stato più basso anche a causa delle misure di contenimento da Covid-19 (maggiore tempo a casa e in smart working).

In ogni caso dal 1996 fino al 2013 si stima che grazie al cambio di ora da solare a legale si è avuto un risparmio sopra ad un miliardo di euro secondo i dati di Assoelettrica.

Sarà l’ultimo cambio di ora?

Il Governo Conte bis ha fatto richiesta formale a Bruxelles di mantenere il cambio di ora senza variazioni. Tale decisione è arrivata a seguito dell’abolizione da parte della Ue dell’obbligo dei paesi membri di passare da un orario all’altro due volte l’anno. Tutti infatti entro quest’anno dovrebbero decidere se tenere l’ora solare tutto l’anno o la legale.

La Francia , ad esempio, per la decisione si è avvalsa di una consultazione popolare dalla quale è emerso che i cittadini vorrebbero tenere per sempre l’ora legale mentre i paesi del Nord Europa vorrebbero invece l’ora solare tutto l’anno.

Potrebbe interessarti anche: Bollette luce e gas Digital: la frontiera per risparmiare

[email protected]

Argomenti: ,