Operatori telefonici e servizi VAS, ecco quali compagnie vietano le funzioni a pagamento

Ecco quali sono gli operatori che bloccano in automatico l'attivazione dei servizi a pagamento sugli smartphone.

di , pubblicato il
Ecco quali sono gli operatori che bloccano in automatico l'attivazione dei servizi a pagamento sugli smartphone.

Non tutti gli operatori telefonici giocano pulito quando si tratta di nuove funzioni. Spesso infatti capita che ci venga appioppata una nuova opzione assolutamente non richiesta, e improvvisamente ci vediamo scalare il credito. Adiconsum è intervenuta per invitare gli operatori a evitare questa pratica, ma c’è da dire che non tutti hanno accolto l’invito. Quali sono quindi quelli che bloccano in automatico i servizi a pagamento?

Operatori e servizi a pagamento non richiesti, che fare?

WindTre sta valutando se bloccare o meno i servizi a pagamento che partono in automatico ai propri clienti. Altre compagnie invece offrono una procedura nella quale il cliente può disattivare manualmente tali servizi che, lo ripetiamo, sono del tutto facoltativi. Il problema, però, come dicevamo, è che a volte capita che nemmeno ce ne accorgiamo e quindi non abbiamo il tempo di disdire immediatamente la funzione attivata in automatico. Ci sono però invece alcuni operatori, pochi purtroppo al momento, che hanno totalmente eliminato tale procedura chiamata blocco di default dei VAS, si tratta di: Iliad, Ho e Very Mobile.

Cosa fare, invece, se abbiamo un diverso operatore e vogliamo evitare che ci partano queste funzioni a pagamento? Per disattivare i VAS, Valued Added Service, con i succitati operatori, basterà appunto andare nell’aera cliente dell’app e attivare il blocco di questi fastidiosi servizi che potremmo aver attivato per errore, magari cliccando su qualche fastidioso banner pubblicitario. Ma che fare invece ad esempio con TIM? In questo caso bisogna farne esplicita richiesta o altra verso la telefonata, o con SMS a 119 e scrivendo disattivazione servizi VAS, oppure dall’app.

Anche con Vodafone è possibile disattivare i VAS dall’app, oppure chiamando un operatore o addirittura mettendosi in contatto con Agcom.

Infine, anche PosteMobile offre la soluzione della chiamata all’Agcom (il cui numero è 800.44.22.99), oppure inviando modulo prestampato alla casella postale 3000, 37138 Verona o alla mail [email protected] Parlando con un operatore al 160 sarà invece possibile disattivare i servizi già attivati.

Potrebbe interessarti anche Mutui: offerte promozionali per acquisto casa o surroga con Poste Italiane

Argomenti: ,