Open Banking: lo scarso allineamento e il caso di Enel X

Open Banking: la mancanza di allineamento e il caso di Enel X.

di , pubblicato il
Open Banking: la mancanza di allineamento e il caso di Enel X.

Il nuovo report di Tink, la piattaforma di open banking leader in Europa che consente a banche, fintech e startup di sviluppare servizi finanziari basati sui dati, sottolinea che c’è uno scarso allineamento all’interno delle banche quando di parla di open banking. Dai dati, ad esempio, emerge che il 70% del top management riconosce le opportunità offerte da tale strumento ma soltanto il 45% dei product owner la pensa allo stesso modo. Nel report viene anche segnalato il caso di Enel X che ha sfruttato la tecnologia di Tink per lanciare il nuovissimo servizio “Enel X Pay”.

Open Banking e la mancanza di allineamento

Dal nuovo report di Tink emerge che nonostante le istituzioni finanziarie europee apprezzino l’open banking, la mancanza di un allineamento interno rischia di rendere vano il suo potenziale. I team senior e la maggior parte dei channel owner (responsabili online, mobile, sviluppatori interfacce) hanno fiducia nell’open banking mentre solo il 45% dei product owner (coloro che devono massimizzare il valore del prodotto) la pensa allo stesso modo. Emergono quindi differenti punti di vista sulle competenze e sulle risorse necessarie all’interno di una medesima azienda e ciò porta ad una mancanza di accordo su tutte le potenzialità dell’open banking.

Open Banking: il caso di Enel X

Enel X Financial Services, istituto che fornisce soluzioni di pagamento a clienti privati e corporate, ha di recente lanciato Enel X Pay ovvero un conto online che è possibile gestire mediante un’applicazione alimentata dalla tecnologia Tink. Grazie a quest’ultima si punta ad integrare i servizi di pagamento ma anche a far crescere le relazioni con il target famiglia in modo tale da rendere più semplice la vita di ogni cittadino: dal pagamento della bolletta fino alla gestione dei propri risparmi.

Grazie a Tink, Enel X sta offrendo un coach finanziario che fornisce agli utenti di Enel X Pay la possibilità di gestire e di capire le finanze. Inoltre vengono anche proposti dei consigli personalizzati per incentivare buone abitudini finanziarie. La collaborazione, infine, prevede anche la fornitura di soluzioni di open banking e precisamente quelle di Account Aggregation. In questo modo gli utenti Enel X possono godere di un’interfaccia ovvero quella della app di Enel X Pay grazie alla quale possono accedere per supervisionare tutte le proprie finanze familiari.

Potrebbe interessarti: Enel: Enel X e Intesa Sanpaolo a sostegno della riqualificazione energetica

[email protected]

Argomenti: ,