Occhio alla truffa sul conto corrente arancio Ing Direct: conferma i dati o sanzione di 500 euro

Il Commissariato della Polizia Postale Online sulla sua pagina Facebook ufficiale ha lanciato un nuovo allarme di truffa riguardante il conto corrente arancio della Ing Direct. Le info.

di Alessandra Di Bartolomeo, pubblicato il
Il Commissariato della Polizia Postale Online sulla sua pagina Facebook ufficiale ha lanciato un nuovo allarme di truffa riguardante il conto corrente arancio della Ing Direct. Le info.

Il Commissariato della Polizia Postale Online sulla sua pagina Facebook ufficiale ha lanciato un nuovo allarme di truffa riguardante il conto corrente arancio della Ing Direct. Il messaggio sembra provenire proprio dalla Banca ma in realtà si tratta di una truffa.

Attenzione alla nuova truffa ai danni del conto corrente arancio di Ing Direct

Il nuovo messaggio di truffa ai danni dei possessori del conto corrente arancio della Ing Direct recita: “Gentile cliente, ING DIRECT le chiede di confermare i suoi dati entro 48 ore, onde evitare una sanzione di 500 euro. Clicca qui.” La Polizia Postale comunica che tale messaggio è assolutamente truffaldino in quanto la Banca Ing Direct non invia comunicazioni ai clienti in tale modalità. Questo è l’ennesimo tentativo di phishing realizzato ad hoc dai truffatori per svuotare il conto degli ignari clienti. Cliccando sul link presente nel messaggio, infatti, l’utente verrà reindirizzato su di un sito graficamente simile a quello della Ing Direct ma quando si inseriranno i dati, però, essi finiranno nelle mani dei truffatori.

Il consiglio della Polizia Postale, quindi, è quello di non cliccare mai su tali link anche se si hanno dei piccoli dubbi. Qualora ne sorgessero, bisognerà contattare direttamente la Banca e chiedere delucidazioni in merito. Nel caso in cui si fosse già cliccato sul link, il suggerimento è quello di bloccare immediatamente la propria carta di credito e cambiare i dati di accesso del proprio conto. Infine si dovrà fare immediatamente una denuncia.

Leggete anche: Allarme Bancomat e tessere clonate a Natale 2017: ecco come proteggersi dalle truffe e fregature anche all’estero.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Conti e carte, Conto Arancio, Truffe