Nuovo tentativo di truffa ai danni di Poste Italiane: attenzione all’sms di anomalia conto

Attenzione all'sms che parla di anomalia sul conto corrente postale: è una nuova truffa ai danni di Poste Italiane.

di , pubblicato il
Attenzione all'sms che parla di anomalia sul conto corrente postale: è una nuova truffa ai danni di Poste Italiane.

Poste Italiane è finita nuovamente nel mirino dei truffatori. Molti utenti stanno infatti segnalando la ricezione di un messaggio (che apparentemente proviene da Poste) nel quale viene comunicato che c’è un’anomalia sul conto. Viene poi chiesto di cliccare su di un link pericoloso. Attenzione, trattasi di una truffa, ecco i dettagli.

Truffa ai danni di Poste Italiane: attenti all’sms anomalia conto

L’ultima truffa ai danni di Poste Italiane è quella che si attua mediante uno strano messaggio. Quest’ultimo inviato da un fantomatico mittente Poste Info recita quanto segue: “Gentile cliente, risulta un anomalia sul suo conto, la invitiamo a verificare al seguente link”. Alla fine del messaggio c’è il link sul quale si dovrebbe cliccare. Ovviamente si tratta di una truffa per cui non si dovrà mai cliccare sul link in oggetto.

Poste Italiane non ha nulla a che vedere con tali pratiche illegali e più volte ha ribadito di non utilizzare tali canali per inviare comunicazioni agli utenti chiedendo poi dati sensibili. Il problema è che se si clicca sul link contenuto nel messaggio, si viene indirizzati su una pagina fake che sembra identica a quella di Poste Italiane ma non lo è. All’interno della pagina, poi, si trova un testo informativo che esorta l’ignara vittima a compilare un apposito modulo dedicato per non andare incontro al falso blocco della proprio conto/carta.

Come comunicano i colleghi di MondoMobileweb.it sulla pagina fraudolenta compare questo messaggio:

“Gentile Cliente, Abbiamo notato dlle anomalie presenti sul vostro conto Postale. La invitiamo quindi a compilare il modulo che segue dove le sarà sottoscritto le problematiche riscontrate. La mancata compilazione del modulo porterà il blocco della sua carta postale in quanto risulta in fase di revisione di sicurezza”.

Tale tipologia di truffa prende il nome di smishing in quanto si compie mediante l’invio di messaggi con lo scopo di carpire i dati sensibili dell’ignara vittima. Cosa fare allora? Cestinare subito i messaggi e soprattutto non cliccare sui link allegati.

Potrebbe interessarti: Truffa dei falsi operatori telefonici che si spacciano per Tim, ecco come riconoscerli

[email protected]

Argomenti: ,