Nuovi incentivi auto 2021: ecco per chi saranno, come accedere e quali modelli si potranno acquistare

Arriva l'ok della Commissione Bilancio della Camera agli incentivi auto 2021: per chi e quali modelli si potranno acquistare.

di , pubblicato il
nuovi incentivi auto 2021

La Commissione Bilancio della Camera ha dato il via libera al rifinanziamento dei nuovi incentivi auto 2021 in attesa del voto al Senato. I fondi saranno pari a 350 milioni di euro e rientreranno nel decreto Sostegni Bis. Di tale cifra, 60 saranno destinati all’extrabonus per auto ibride plug-in e per le auto elettriche. Dovranno però avere emissioni comprese tra 0 e 60 g/Km. Per la seconda fascia ovvero per quella dai 61 ai 135 g/km i fondi saranno di 200 milioni di euro mentre altri 50 milioni andranno ai veicoli commerciali. E ancora 40 milioni destinati all’acquisto delle auto usate benzina, diesel o Euro 6d.

I nuovi incentivi auto 2021

Con i nuovi incentivi auto 2021 in attesa del voto al Senato si potranno acquistare anche auto usate purché non abbiano un prezzo superiore ai 25 mila euro “risultante dalle quotazioni medie di mercato“. Per accedere agli incentivi per le auto usate sarà necessario rottamare una vettura immatricolata prima del mese di gennaio 2011 o che abbia compiuto dieci anni nel periodo in cui si utilizza l’agevolazione. L’auto dovrà essere intestata all’acquirente o ad un suo parente presente nelle stato di famiglia (da almeno dodici mesi). I contributi, poi, varieranno a seconda della emissioni del veicolo. Ecco la tabella:
il contributo sarà di 2 mila euro per auto fascia 0-60 k/km,
di 1000 euro per quelle di fascia da 61 a 90 g/Km ed
infine di mille euro per quelle 61-90 g/km e 750 euro per quelle 91-160 g/km.
Attenzione: chi ha già fruito degli incentivi passati ovvero di quelli relativi alle leggi del 30 dicembre 2020 e del 30 dicembre 2018 non potrà richiedere anche questi.

Il funzionamento dei nuovi incentivi auto 2021

I nuovi incentivi auto 2021 funzioneranno in modo molto semplice: per le auto nuove 0-20 g/km senza rottamazione si avrà un contributo di 4000 euro (Ecobonus Stato) più 1000 euro extrabonus Stato più 1000 euro (+Iva) dealer (concessionaria).

Per le auto nuove 0-20 g/km con rottamazione l’Ecobonus Stato sarà di 6000 euro, l’extrabonus Stato di 2000 euro e duemila euro (+Iva) dealer.
Per le auto nuove 21-60 g/km senza rottamazione si avranno 1500 euro (Ecobonus Stato), 1000 euro ExtraBonus e 1000 euro (+Iva) dealer mentre per auto nuove con medesima emissione con rottamazione il contributo sarà diverso. Esattamente 1500 (Ecobonus Stato), 2000 (Extra bonus Stato) e 2000 (+iva) dealer.
I contributi per auto nuove 61/135 g/km saranno di 1500 euro Ecobonus Stato + 2000 euro (+Iva) dealer per quelle con rottamazione. Infine di 2000 euro per le auto usate 0-60 g/km con rottamazione, di 1000 euro per auto usate con rottamazione 61-90 g/km e dulcis in fundo di 750 euro per auto usate 91-160 g/km.

Leggi anche: Arrivano nuovi incentivi auto con un rifinanziamento da 400 milioni di euro circa? Aiuti anche per le auto usate?
[email protected]

Argomenti: ,