Mutuo arancio: “il mutuo online per trasformare i progetti in realtà”

Il mutuo arancio della Ing Direct è il mutuo online pensato per realizzare i progetti posti nel cassetto: ecco i tassi ed il vantaggio del mutuo in tasca.

di , pubblicato il
Il mutuo arancio della Ing Direct è il mutuo online pensato per realizzare i progetti posti nel cassetto: ecco i tassi ed il vantaggio del mutuo in tasca.

Il mutuo arancio della Ing Direct è il mutuo online pensato per realizzare i progetti posti nel cassetto. Si potrà scegliere quello più adatto alle proprie esigenze per acquistare o ristrutturare casa o ancora per ottenere liquidità utilizzando la propria dimora di proprietà. Ecco allora i tassi che si potranno scegliere ed il vantaggio del mutuo in tasca.

Mutuo arancio Ing Direct: il vantaggio di mutuo in vista

Chi sottoscriverà il mutuo arancio della Ing Direct avrà numerosi vantaggi tra cui il mutuo in vista.

Grazie a tale servizio si potrà ricevere un preventivo del mutuo che si desidera avere e scoprire l’importo che la Banca potrà concedere. Per utilizzare tale servizio si dovrà in primis creare il proprio preventivo che sarà ovviamente gratuito. La pratica, poi, sarà affidata ad un esperto che sarà a disposizione del cliente per ogni informazione.

Per scegliere “mutuo in vista” si dovrà cliccare sul pulsante “calcola preventivo“, poi su “calcola rata mensile” ed infine inserire i propri dati personali. Quando il sistema chiederà se la casa si è già trovata si dovrà cliccare su “no, sono ancora alla ricerca”. Fatto ciò si dovrà fornire la documentazione anagrafica e reddituale ed in pochi giorni la Banca fornirà una risposta. Con il mutuo in vista si potrà conoscere con anticipo l’opzione che si potrà attivare, la durata, il tasso di interesse nonché l’anticipo di rata ed avrà una validità di sei mesi.

Tasso da scegliere per il mutuo arancio: ecco quali si potranno scegliere

Si potrà scegliere un mutuo arancio con un tasso variabile. Quest’ultimo permetterà di avere una rata in andamento con i tassi di mercato e sarà condizionato dall’andamento del costo del denaro e dagli indici di riferimento come Euribor e Bce. Avrà quindi un margine di rischio maggiore rispetto a quello a tasso fisso poiché un rincaro del costo del denaro si tradurrà in un incremento della rata che si dovrà pagare. La durata sarà dai 10 ai 30 anni.

Il tasso fisso sarà quello grazie al quale si avrà la certezza di pagare la stessa rata per tutta quanta la durata del mutuo.

La durata sarà da 10 ai 20 anni ed il tasso di interesse sarà invariato per tutta la durata del mutuo. Con tale tipologia di mutuo il mutuatario avrà la possibilità di conoscere fin da subito l’importo delle rate da pagare.

Il tasso fisso rinegoziabile, infine, avrà una durata tra i 10 ed i 30 anni ed apparterrà alla tipologia dei mutui a tasso fisso.  Con esso si potrà rinegoziare le condizioni di tasso scegliendo se passare al variabile o continuare a fruire del fisso.

Leggete anche: Tasso interesse su mutuo, prestito, cessione del quinto: come capire se è usuraio?.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: , ,