Mutui: tassi di interesse favorevoli, lo scenario disegnato dalla BCE è incoraggiante

Trend mutui: andamento favorevole dei tassi e lo scenario disegnato dalla BCE è incoraggiante per cui induce a chiedere finanziamenti.

di , pubblicato il
Trend mutui: andamento favorevole dei tassi e lo scenario disegnato dalla BCE è incoraggiante per cui induce a chiedere finanziamenti.

L’Osservatorio Mutui di MutuiOnline ha evidenziato che l’attività del mercato immobiliare non si è fermata durante il periodo delle vacanze estive. C’è stato, infatti, un nuovo impulso a settembre con il ritorno delle Banche a pieno regime e un incremento lieve dell’importo medio richiesto. È quindi ancora un buon periodo per chiedere un mutuo: per i tassi favorevoli e perché lo scenario disegnato dalla BCE è incoraggiante.

Trend mutui: andamento favorevole dei tassi

Dall’ analisi dell’Osservatorio Mutui di MutuiOnline emerge che l’importo medio delle richieste dei mutui è più basso dell’1,3% rispetto al 2019 (media gennaio-settembre). Il segnale, però, è incoraggiante soprattutto per la caduta ai minimi storici dei tassi di interesse. Si evince infatti che a settembre la media del tasso variabile applicato ai finanziamenti a 20-30 anni è scesa allo 0,75% rispetto allo 0,77% del mese antecedente. Quella del fisso, invece, si è portata allo 0,80% contro lo 0,90% del mese passato.

Lo scenario disegnato dalla Bce è incoraggiante, aumenta la richiesta mutui

Anche gli indici usati dalla banche per calcolare i tassi da applicare ai mutui sono ai minimi storici: l’Euribor a un mese registra un -0,52%, quello a 3 mesi un -0,49% mentre l’Eurirs a 10 anni registra un -0,20%. Quello a venti (+0,04%) e a trenta anni (+0,01%).

Chi deve acquistare casa in questo momento è quindi tranquillo anche perché Christine Lagarde, la presidente della BCE, ha affermato che l’Istituto è pronto a varare nuove misure di stimolo grazie alle quali ci potrebbero essere ulteriori tagli a tassi.

Per quanto riguarda le richieste di finanziamento, infine, quelle per l’acquisto casa sono state il 45,2% del totale mentre i mutui richiesti per l’acquisto della seconda casa sono aumentati al 6,3% del totale al 4,5% del periodo maggio-giugno.

Sono rimaste infine stabili le richieste per la ristrutturazione o la costruzione degli immobili.

Potrebbe interessarti: Mutui ‘passione mattone’: tasso fisso sempre basso, è il momento di acquistare casa

[email protected]

Argomenti: , ,